Video appunto: Sociologia del turismo

Sociologia del turismo



La sociologia studia i fenomeni di vita sociale. Quindi una dimensione importante della scienza sociologica sono le relazioni sociali, l'interazione tra gli individui e tra i gruppi sociali, le comunità.
Perchè la sociologia studia il turismo e perchè dobbiamo studiare il turismo?
Il turismo ha una serie di conseguenze dannose per le comunità.

Per questo la sociologia è chiamata a studiare il turismo, perchè il turismo non è soltanto una dimensione di svago ma al contrario esso è un danno frequentemente per le comunità locali.

Il passaggio dei turisti ha una serie di conseguenze positive e negative per la vita della comunità napoletana:
1. Conseguenze positive: Sviluppo economico con apertura di nuovi store, circolazione di moneta, assunzione di persone, sviluppo dell'imprenditorialità, sviluppo linguistico di commercianti e camerieri, se leggiamo il turismo come industria
2. Conseguenze negative:
- mobilità pedonale, veicolare, metropolitana...
- Turismo esperienziale: è più corto e ha a che fare con l'incontro tra le culture e anche nell'incontro tra le culture succede qualcosa.
L’overtourism è diverso dal turismo di massa, perchè mentre il turismo di massa è rappresentato da fiumi di persone che con una guida attraversano la nostra città per guardare in maniera indistinta quello che offre la nostra città, dall'altra parte l'overtourism, quindi la saturazione turistica all'interno delle comunità crea una trasformazione delle identità urbane (tutti i negozi si trasformare in negozi che vendono souvenir), ciò rende la località turistica un'area globalizzata dal turismo, con una grossa perdita d'identità culturale. In questo caso l'incontro tra culture è in realtà lo scontro tra una cultura del turismo che è una cultura massificata e una cultura invece locale, identitaria che è una cultura atopica, quindi specifica di alcuni distretti turistici. E questa è una delle conseguenze.