Video appunto: Nuove prospettive nel turismo

Nuove prospettive nel turismo



egli anni più recenti parliamo di altri turismi. Si è da una parte intensificata l'attività gli studiosi, soprattutto sociologici, ma anche geografi, storici, economisti, sui temi del turismo. Il turismo non è più un'attività solo di porto ma è una vera a propria attività economica e anche oggetto di indagine scientifica perchè riguarda diversi aspetti della vita delle persone, degli aspetti della vita di persone che vivono in comunità e parliamo appunto di turismi differenziati che si legano anche ad alcune caratteristiche delle comunità.
Per esempio Ruspini parla di turismi di genere e quindi di turismo femminile o maschile. E' importante capire sociologicamente perchè esiste una differenziazione della fruizione turistica basata sulla differenza tra uomini e donne. Si parla di turismo sostenibile o di sostenibilità turistica, c'è un paradigma della capacità di carico turistico, cioè di quanto un territorio, uno spazio urbano e non, possa accogliere e di quanti turisti possa accogliere è un tema.

La città di Venezia è carica di turisti, tanto carica che adesso si sono create barriere all'ingresso per cui fino a un certo numero di turisti può entrare, il resto resta fuori.
E' un tema importante perchè il turismo è un diritto. Non possiamo negare un diritto attraverso una barriera.
Nuvolati "Flaneur": categoria molto preziosa per questo sociologo. E' il tema di una persona soprattutto un intellettuale che gira per il mondo soprattutto in contesti urbani e fa della sua esperienza girovago anche un'esperienza turistica e intellettuale.
Il flaneur è una persona che gira, si ferma nelle grandi piazze di una città, ai tavolini di un bar, e guarda i passaggi delle persone, cosa fanno, cosa si dicono, gira in metro e ascolta i dialoghi delle persone, vede come sono vestiti, fa una sorta di osservazione etnografica vivendo al tempo stesso anche da viaggiatore e quindi da turista.