Video appunto: Acciaio – Caratteristiche

Acciaio – Caratteristiche



Per acciaio si intende una lega costituita da ferro e carbonio. Il contenuto di carbonio in un acciaio deve essere compreso tra lo 0.10 per cento e lo 0.25 per cento.
Con il termine “ferro” possiamo intendere solo il metallo puro, e con questo termine possiamo indicare genericamente i vari acciai; invece quando si vuole specificare solo il dato tipo di acciaio con precise caratteristiche si ricorre alla denominazione esatta stabilita dalle norme UNI.


L’acciaio è un materiale duttile e molto tenace; il suo comportamento assicura una distribuzione uniforme delle tensioni in ogni parte della struttura sollecitata.

La prova più importante per determinare la qualità dell’acciaio è la “prova di trazione”.
Questa prova viene effettuata su una provetta inserita in una macchina e sottoposta a trazione fino alla rottura. Questa macchina dispone di un meccanismo automatico che riporta su un grafico il diagramma “sforzi – deformazioni”.
Questo diagramma ha un primo tratto rettilineo, elastico lineare, per cui in questo tratto le deformazioni risultano proporzionali ai carichi. Il secondo tratto del diagramma è una zona detta di “snervamento”; infatti il materiale ha dei bruschi cedimenti dovuti alla rottura di parte delle fibre e quindi l’allungamento diventa notevole anche se il carico non aumenta.
Nel terzo tratto, dopo la fase di snervamento, il carico aumenta gradualmente fino al massimo ottenibile, la deformazione è una “deformazione plastica”; infine la provetta si assottiglia gradatamente fino al collasso, che si verifica nel punto di maggiore contrazione.

La prova a compressione ha minore importanza per i materiali metallici come l’acciaio, in quanto i risultati che si ottengono sono all'incirca gli stessi di quelli ottenuti con la prova di trazione.