I 10 peggiori disastri in cucina da evitare quando diventi un fuorisede

Redazione
Di Redazione

Gualtiero Marchesi, Chef Rubio, Cracco e Bastianich fatevi da parte: ecco coloro che vi daranno filo da torcere. O forse no.

""

Disastri in cucina: la top ten a cui fare attenzione da matricola


Uscire di casa e andare a vivere in un'altra città può essere una passeggiata per alcuni, ma per altri si tratta di un vero e proprio rito iniziatico. E come tutti questi riti di passaggio, anche in questo caso vi sono prove da superare: una tra queste è la preparazione dei propri pasti. Non vorrete sempre mangiare in mensa, in pizzeria o al kebab sotto casa, vero?
Purtroppo non tutti sono dotati di naturali abilità culinarie, e anzi alcune persone rischiano seriamente di farsi del male quando si avvicinano ai fornelli, per non parlare dell'incolumità della stessa casa. Abbiamo provato a raccogliere le 10 migliori (o forse dovremmo dire le peggiori) testimonianze dei disastri in cucina da evitare a ogni costo quando diventate fuorisede.
Foto: Erwan Hesry on Unsplash

Opera d'arte contemporanea


Potreste pensare che questa sia la fotografia di una pentola deflagrata per cause ignote, ma in realtà si tratta di un'istallazione custodita alla Tate Gallery di Londra c0n il titolo "I'm the best there is at what I do. But what I do best isn't very nice".

Decapitazione evitata per un soffio


In questo caso lo studente protagonista si è visto schizzare davanti a velocità balistiche il coperchio della pentola in cui stavo cuocendo qualcosa dal colore che ricorda... beh sì, il prodotto finale di ogni pasto. Forse ha effettivamente scansato il male peggiore.

"Più alta quella fiamma!"


Sono le ultime parole che ricorda di aver pensato il malcapitato studente che stava provando a fare una frittata normalissima. I soccorritori affermano di avere intravisto un viso diabolico nascosto tra la nube di fumo.

"Dunque, come si usa questo coso?"


Prima regola essenziale quando utilizzate per la prima volta uno strumento a voi ignoto: cercate il libretto d'istruzioni oppure trovate un tutorial sul web. Ecco, in questo caso possiamo già anticiparvi che il bollitore NON va posizionato sul fornello del gas.

Fissione nucleare in corso: fermare l'operazione


Lo studente in questione avrà di certo dovuto buttare un forno a microonde perfettamente funzionante, ma ora è in lizza per il Premio Nobel per la Fisica grazie alla sua scoperta riguardante la fissione dell'atomo del cioccolato (sì, il cioccolato è un elemento della tavola periodica).

"Stasera mangio del giallo. Magari fosforescente"


È quanto deve aver pensato il nostro ragazzo mentre lasciava per un'ora e mezza la posata dal manico di plastica appoggiata alla padella. Però secondo noi su quel giallo ci vorrebbe anche un po' di azzurro, che ne dite?

Il riso riempie?


Se avete mai provato a fare del riso basmati sapete bene quanto sia difficile cucinarlo in modo che sia bello croccante e i chicchi ben separati. In questo caso l'operazione è perfettamente riuscita, e lo scienziato ha anche scoperto una proprietà che accomuna i liquidi al riso, ovvero quella di prendere la forma del recipiente che li contiene.

"Uffa, sono ancora crudi dentro"


Questo è un dubbio che prende sempre chiunque usi il forno: come capire quando il cibo è davvero cotto all'interno? Ecco, di sicuro questo non dovrebbe essere il risultato finale, a meno che non stiate cercando di farvi venire un tumore istantaneo.

La pasta, ovvero il rifugio degli incapaci


Cosa ci vuole a cucinare un piatto di pasta? A meno che non siate stranieri questo è davvero un gioco da ragazzi. Eppure ricordatevi sempre che nella pentola ci va l'acqua e non l'acido cloridrico. È che così cambia il sapore finale, non per altro.

"Pesce, m'hai provocato e io te distruggo"


Di solito si dice che cucinare sia un'attività rilassante (anche se per i piatti più elaborati avremmo qualche dubbio). E infatti è meglio non arrivare carichi di stress e tensione al momento del taglio delle pietanze sul tagliere, perché i risultati potrebbero essere questi.


Potrebbe Interessarti
×
Skuola | TV
#Piudiprima: i giovani chiedono, la ministra Bonetti risponde – Skuola.net ft. Angelica Massera

La Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, ‘interrogata’ da Skuola.net e da Angelica Massera, spiega cosa sta facendo la politica per rispondere ai bisogni dei giovani in ambito di Pari Opportunità

10 luglio 2020 ore 10:00

Segui la diretta