Nyxante di Nyxante
Ominide 325 punti

Il Paleolitico


Il paleolitico (o età della pietra antica) si suddivide in tre periodi: Paleolitico inferiore, il Paleolitico medio e il Paleolitico superiore.

-Il Paleolitico inferiore è caratterizzato dall’apparizione del primo ominide appartenente al genere Homo (2 500 000 anni a.C.): l’Homo Habilis, che aveva l’andatura eretta. I resti fossili di quest’ultimo sono stati ritrovati in Etiopia, Tanzania e Kenya.
Sempre in Africa, nel 1 500 000 anni a.C., comparve l’Homo Erectus, ma questo si diffuse anche in aree dell’Europa e dell’Asia per poi scomparire nel 100 000 a.C. L’Homo Erectus differisce da quello Habilis in quanto il primo, oltre a essere più alto e robusto, praticava attività di caccia e raccolta.

Il periodo che va dal 700 000 a.C. al 300 000 a.C. è caratterizzata dal susseguirsi di glaciazioni e raffreddamenti del clima terrestre.
Nella seconda glaciazione (detta “glaciazione di Mindel”) l’uomo iniziò a utilizzare il fuoco e a costruire rudimentali abitazioni circolari, circondate da muretti di pietra.
Nella terza glaciazione (detta “glaciazione di Riss”), invece, ci fu la realizzazione di capanne coperte di pelle all’interno di grotte.

-Il Paleolitico medio è convenzionalmente fatto iniziare circa 100 000 anni a.C. ed è caratterizzato dalla presenza dell’uomo di Neanderthal. Questo era robusto e piuttosto basso.
La quarta glaciazione (detta “glaciazione di Würm) ebbe inizio 75 000 anni a.C. e a questo periodo risalgono alcune novità nel comportamento degli uomini di Neanderthal: seppellivano i morti con corredo funebre e consumavano il rito del cannibalismo.

-Il Paleolitico superiore inizia circa 40 000 anni a.C., con la comparsa dell’Homo Sapiens Sapiens che si contraddistingue dai precedenti per il cranio più alto e l’assenza delle prominenti arcate sopraccigliari.

Hai bisogno di aiuto in Preistoria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email