Ominide 149 punti

Ominidi:
Nel paleolitico,circa 4milioni di anni fa, c'era in Africa l'australopitecus. Sono stati trovati alcuni resti che hanno permesso agli studiosi di stabilire che camminava in posizione eretta e che la sua capacità cerebrale era inferiore a quella dell'uomo attuale. Si nutriva di vegetali, viveva sugli alberi ed il suo pollice era opponibile.
Homo abilis:
Compare circa 3milioni di anni fa in Africa, era molto abile ad usare gli oggetti e aveva una struttura cerebrale più grande. Lavorava i bordi dei sassi per renderli taglienti. Si nutriva dei resti di vittime di animali da caccia.
Homo erectus:
Compare in Africa circa 1milione e mezzo di anni fa nella zona della rift valley, questa specie si diffuse anche in Europa e in Asia. Ha una statura più alta, è più robusto e più intelligente degli ominidi precedenti. E' un cacciatore (usa le pelli degli animali per ripararsi dal freddo e le carni per nutrirsi), impara ad accendere e usare il fuoco, e comincia a costrire piccole capanne. Grazie al fuoco questo ominide si scaldava, cuoceva le carni, illuminava la grotta e si difendeva dagli animali predatori.

Homo di Neanderthal:
Ha un aspetto più moderno, la sua capacità cerebrale è abilissima nella caccia, sa pensare ed è creativo. Il suo nome prende spunto da un cranio ritrovato in Germania nella valle del fiume Neander, nel 1856.
Homo sapiens:
Aveva caratteri simili a quello di neanderthal, con l'unica differenza che il sapien non si estinse, compare nello stesso periodo del neanderthal.
Homo sapiens sapiens:
I suoi resti furono ritrovani in Francia, era molto creativo infatti incideva sulle pietre delle grotte sciene di caccia. Lavorava in gruppo, comincia a costruire capanne più grandi e più resistenti e inizia a praticare riti funebri per i morti.

Hai bisogno di aiuto in Preistoria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email