Habilis 5252 punti

Il XVIII secolo (1715-1789)


Il XVIII secolo inizia con la speranza che qualcosa cambierà visto alcuni segnali positivi in tutta Europa. Dopo il lungo regno di Luigi XIV, la Reggenza, che instaura in Francia nel 1715, abolisce alcuni vincoli aveva un peso eccessivo sul paese et pratica una politica di pace continuata dal Cardinale Fleury. In Inghilterra, il primo sovrano della dinastia degli Hannover manca di prestigio e per fortuna, i suoi ministri pensano di più ad arricchire la nazione che a lanciarsi in avventure dispendiose. Il re di Spagna e l’Imperatore asburgico finiscono per terminare i loro conflitti e, per un po’ di tempo, rinunciano alle loro secolari ambizioni. Sembra che si stia facendo un periodo di pace.
Tuttavia gli animi si riscaldano perché le controverse religiose riprendono. Inoltre alcuni scrittori molto audaci criticano le istituzioni (ed in modo particolare la Monarchia) come pure i preconcetti: si sta quindi preparando una trasformazione profonda che interesserà tutti gli ambiti. Il duello Francia-Inghilterra termina con la rovina dell’impero coloniale francese, mentre la lotta Prussia-Austria vede il trionfo di Federico II di Prussia.
Nonostante questo, anche l’Inghilterra, sebbene vittoriosa conosce delle crisi: una crisi esterna, che si conclude con l’indipendenza degli Stati Uniti d’America ed una crisi interna che ha come conseguenza l’affermazione del regime parlamentare.
Le idee filosofiche si diffondono sempre di più grazie all’opera divulgativa degli Illuministi e dell’Enciclopedia che servono da ispirazione al despotismo illuminato che interessa soprattutto la Prussia e l’ Austria di Maria-Teresa. In Francia, questa politica di riforme fallisce: iòl malcontento si accresce e la crisi finanziaria, ormai cronica, farà scoppiare la Rivoluzione. Nel 1789, inizia veramente un’epoca nuova.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze