PORTOGALLO

Il primo Paese ad avventurarsi lungo le rotte dell’oceano Atlantico fu il Portogallo: le scarse possibilità di sviluppo agricolo e manifatturiero e la sua posizione geografica proiettata sull’Atlantico ne indicavano quasi il destino di grande potenza marittima e commerciale.
Le prime spedizioni portoghesi avvennero nel XV secolo lungo le coste occidentali dell’Africa, con l’obiettivo di accedere all’oro, al pepe e all’avorio africani, fino a quel momento sotto il monopolio dei musulmani, grazie alla dinastia degli Avis e in particolare a Enrico il Navigatore, che fondò un’accademia di navigazione. La caravella era considerata l'imbarcazione migliore per i lunghi viaggi via oceano.
I lusitani avevano un altro obiettivo: trovare un collegamento marittimo con l’Asia, che scoprirono quando Bartolomeo Diaz doppiò il Capo di Buona Speranza, aprendo una nuova via per le Indie. Il continente indiano fu raggiunto da Vasco da Gama, che nel 1498 sbarcò nel porto di Calicut, circumnavigando l’Africa.

SPAGNA

Alla fine del Quattrocento anche la monarchia spagnola si fece promotrice di viaggi di esplorazione. Isabella di Castiglia finanziò l’impresa di Cristoforo Colombo, il cui progetto era stato rifiutato dai portoghesi. L’idea di Colombo di approdare nelle "Indie" navigando verso Occidente si rivelò esatta, benché le sue cognizioni sulle dimensioni del globo terrestre fossero piuttosto approssimative.
Dal Nuovo Mondo Colombo riportò informazioni che alimentarono una curiosità vivacissima negli europei, facendo entrare nell’immaginario collettivo un nuovo protagonista: il "selvaggio", l’uomo primitivo che vive allo stato di natura.
Un decennio dopo Amerigo Vespucci avrebbe dimostrato definitivamente che le nuove terre costituivano un Continente a sé (più tardi chiamato in suo onore America) e che nulla avevano a che fare con l’Asia, ponendo le basi per una versione del mondo più aderente alla realtà. Nel 1519-1522 Magellano compì invece la prima circumnavigazione del globo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove