La società del'Ancien Règime

A partire dal Settecento la società europea, fino a quel momento connotata da una sostanziale immobilità,determinata dalla continua alternanza fra fasi di progresso e fasi di regresso, è investita da una profonda trasformazione.
Innanzitutto si registra una crescita demografica, basata sia sul superamento della stretta dipendenza tra popolazione e risorse alimentari sia sul miglioramento delle condizioni di vita.
Si assiste inoltre a un'evoluzione delle strutture della famiglia,accompagnata dalla diffusione di un nuovi comportamenti pubblici e privati. Infine matura una riconsiderazione dei problemi della società:
in primo luogo quello della povertà, che testimonia la diffusione di un nuovo rapporto tra potere politico e ceti sociali,
Anche in campo economico si registrano importanti cambiamenti.
L'agricoltura si trasforma grazie alla diffusione di un sistema di produzione fondato sull'accrescersi della proprietà privata dei terreni e sull'introduzione di moderne tecniche di coltivazione, mentre lo sviluppo dell'industria rurale a domicilio, controllata dalle nuove figure dei mercanti-imprenditori, favorisce il consolidamento di un sistema di produzione tessile con manodopera flessibile e a basso costo. In questo periodo si diffonderanno nelle campagne inglesi le enclosures e il declino delle corporazioni italiane.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email