daddy8 di daddy8
Ominide 1072 punti

Rivoluzione dei prezzi

La rivoluzione dei prezzi fu un lungo processo durante il quale si verificò un incredibile aumento dei prezzi, intorno alla seconda metà del sedicesimo secolo e, nei primi decenni del diciasettesimo secolo. Questo processo però non si sviluppò alla stessa maniera a seconda delle zone che aveva interessato; infatti, gli incrementi dei prezzi non seguirono lo stesso andamento cronologico e non tutti i beni vennero colpiti allo stesso modo in tutti i Paesi. Si presentarono condizioni differenti fra i territori e questi rincari. I principali prodotti che conobbero l'aumento del proprio prezzo furono i beni agricoli, in particolare il frumento, il cui prezzo fu addirittura triplicato.
Le vere cause di questa Rivoluzione sono molteplici: in primo luogo, l'aumento della popolazione che si verificò nel XV secolo, in particolare quella urbana, il che significò un notevole aumento della domanda dei prodotti alimentari. Naturalmente, la disponibilità di prodotti era relativa alla quantità di superficie sfruttata per le coltivazioni, stesso discorso per la produzione tessile, dipendente dal livello di allevamento delle pecore e quindi dall'ampliamento dei pascoli. Dato che tutto ciò rispettava dei limiti, visto appunto l'aumentare della domanda, l'incremento dei prezzi era ovviamente inevitabile.

Da ricordare sono anche le importazioni di metalli, in particolare oro e argento, provenienti dal Continente americano; questo significò non solo aumento di disponibilità di metalli preziosi in Europa ma in particolare modo la loro svalutazione, perciò i beni che potevano ottenersi in cambio di una specifica quantità di metallo diminuirono notevolmente. La conseguenza inevitabile fu l'inflazione, ovvero il parallelo processo di diminuzione del potere d'acquisto della moneta circolante e l'aumento dei prezzi. Questo disastro colpì soprattutto i risparmiatori, in quanto il valore della moneta tenuta sotto controllo, col passar del tempo, diminuì. Inoltre furono colpiti dell'inflazione anche i salariati, i quali non riuscirono a tener testa all'aumento dei prezzi, causando un tracollo del loro valore. Tutto ciò diede inizio ad una serie di processi tra i quali:
- la spesa più rapida del denaro, il quale perdeva sempre più potere d'acquisto;
- L'imposta condizione di servitù sulle corvées;
- La sopravvalutazione, da parte delle teorie monetarie, del ruolo della moneta e dei costi dell'economia preindustriale.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove