Mongo95 di Mongo95
Ominide 6474 punti

Francia - Separazione dei poteri e subordinazione esecutivo a legislativo


Lo stato di guerra è dichiarabile soltanto con un decreto del corpo legislativo, ma è necessari la proposta formale del Direttorio, che in caso di disordini interni può disporre della forza militare. In ciò si nota appunto la volontà termidoriana di istituire un governo che tenga a bada rivolte e insurrezioni, per mantenere finalmente l’ordine. Sommosse che erano sicuramente attese, dato che il colpo di stato non aveva certamente eliminato la base popolare dei montagnardi, ma nemmeno i filomonarchici. Si è molto restrittivi in fatto di libertà pubbliche: la censura è sì vietata, ma soltanto prima della pubblicazione. Si impedisce a qualsiasi assemblea di cittadini di qualificarsi come società popolare con pretese politiche. Non è possibile nemmeno porre delle determinate condizioni che rimandino ad un’organizzazione di tipo politico. I diritti politici sono esercitabili soltanto nell’azione del voto. Anche le petizioni possono essere soltanto individuali, e gli assembramenti possono essere sciolti con la forza.
In un certo senso c’è continuità tra il Comitato di Salute pubblica e il direttorio, per fisionomia e compiti assegnati. Governo subordinato al legislativo, ma mai in una forma di governo parlamentare, dato che esso non può essere fatto decadere dal corpo legislativo. Quindi non c’è una vera e propria separazione dei poteri, come non è previsto da nessuna parte che la Costituzione sia superiore al corpo legislativo, anche se sarà sempre molto difficile modificarla.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze