Mongo95 di Mongo95
Ominide 6475 punti

Esportare la Rivoluzione


Nel settembre 1795 c’è l’ennesima insurrezione, organizzata dalle sezioni parigine, contro cui intervengono le forze armate. Le sezioni vengono quindi immediatamente cancellate. Si conclude così la lotta tra termidoriani e sanculotti. Questo è l’anno anche della Pace di Basilea, con il ritiro dalla guerra di Prussia e Spagna. La Prima Coalizione è quindi chiusa, ma già nel 1796 il generale Bonaparte, a capo delle armate della Repubblica, apre la campagna d’Italia. Si nota quindi come anche i termidoriani avessero la necessità di difendersi pure all’estero, in una situazione internazionale difficile in cui le potenze straniere potrebbero ricoalizzarsi da un momento all’altro per evitare il contagio rivoluzionario. Ma c’è anche lo stesso obiettivo di esportare la rivoluzione e proteggere i compatrioti nelle nazioni confinanti. La Campagna d’Italia ha come risultato l’annessione di Nizza e Savoia, territori di lingua francese, e la nascita della Repubbliche sorelle: Repubblica Transpadana, Repubblica Cispadana ai danni dell’Austria (1796). Si ha quindi il Trattato di Campoformio (1797), che Napoleone sigla con l’Austria senza confrontarsi col Direttorio. Il potere militare si sta autonomizzando da quello politico. La cessione della Lombardia fa si che nasca la Repubblica Cisalpina, con la concessione agli austriaci della Repubblica di Venezia. Nel Trattato ci si mette segretamente d’accordo che in futuro si lasceranno all’occupazione francese anche i territori sulla riva sinistra del Reno, considerati “confine naturale” francese, che appartengono però al Sacro Romano Impero, che dovrà indennizzare i principi di questa perdita togliendo dei territori ai principi vescovi, contribuendo ad un processo di secolarizzazione. Dal 1798 nasce al Repubblica Romana e Papa Pio VI viene imprigionato a Parigi. Ma dura solo un anno, prima del ritorno dello Stato Pontificio. La Svizzera viene resa Repubblica elvetica. A tutte queste nuove repubbliche viene consegnata una Costituzione sul modello di quella termidoriana, con le stesse istituzioni. Napoleone decide quindi di intraprendere la Campagna d’Egitto, che si chiuderà nel 1799 senza la conquista della Siria e il ritorno in Patria per fronteggiare la Seconda Coalizione, con protagoniste anche Inghilterra e Russia.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze