Mongo95 di Mongo95
Ominide 6472 punti

La Commissione degli 11


Sieyes viene subito eletto nel Comitato di Salute pubblica. È un periodo in cui è ancora possibile fare parte di più commissioni contemporaneamente, quindi l’abate è anche inserito nella Commissione dei Sette, che era stata incaricata di scrivere una nuova costituzione.Ci sarà poi un decreto che sancisce l’incompatibilità, con sostituzioni di alcuni membri di questa commissione, che diventa la Commissione degli Undici, con tra gli altri Sieyes e Boissy. L’obiettivo era di elaborare una Carta che stabilizzasse il sistema politico. Ciò si realizzerà dopo circa due mesi di lavoro, con un progetto presentato il 23 giugno 1795, discusso in trenta sedute. I deputati che lo fanno non sono certo dei rivoluzionari della prima ora, ma personaggi provati dal Terrore, che hanno conosciuto la miseria con cui il lavoro costituente può venire distrutto. Da un lato disillusi, dall’altro anche opportunisti. Preferiscono l’utilizzo di espressioni non troppo precise, sapendo che il destino di una costituzione può essere il più vario, attuata alla lettere, interpretata oppure violata. Come d’altronde avevano fatto questi stessi deputati con la carta del 1793. Il clima è di disincanto, non c’è più l’entusiasmo della prima costituente. Sieyes partecipa ma è poco ascoltato. Fa ancora la proposta di istituire una giuria costituzionale, organismo di esperti del diritto che sottopongano al vaglio l’operato della convenzione nella sua costituzionalità. Ma ciò viene visto come minaccia. La proposta cade e Sieyes si ritira dal dibattito pubblico.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze