Video appunto: De Castilla, Isabella - Biografia

De Castilla, Isabella



isabella è nata il 22 aprile 1451 a Madrigal de las Altas Torres, Spagna. Suo padre è il re Giovanni II e sua madre era la regina Isabella di Portogallo, sposò la sua seconda moglie, il re di Spagna, come vedovo della prima moglie Maria d'Aragona.
Isabella allora non intendeva governare il Paese, così come il fratellastro Enrico IV, il futuro successore al trono di Spagna è il fratello minore Alfonso.

Ben presto Enrico IV, che guidò la politica sbagliata del Paese, dovrà nominare erede al trono il fratello minore di Isabella, Alfonso. La principessa spagnola, che visse fino agli anni Sessanta del 1400 ad Arevalo ricevendo una formazione umanistica (infatti tornò alla poesia, alla musica e alla letteratura) nel 1462 deve tornare a corte, perché il fratello è obbligato ad ascendere al trono reale. Durante questi anni arriva anche a trovare una moglie importante, permettendo alla Spagna di stringere alleanze strategiche con altri paesi importanti era influente. Dotata di un'intelligenza acuta, decise di scegliere con cura il suo futuro marito, rifiutando la mano del re del Portogallo e del Gran Maestro dell'Ordine dei Cavalieri di Calatreva. Nel luglio 1468 l'erede al trono di Spagna, Alfonso, morì di peste, così poco dopo che il re Enrico IV fu costretto ad annunciare la sorella principe ereditaria delle Asturie. Nonostante avesse molti pretendenti, scelse autonomamente quella che sarebbe stata sua moglie; decise di sposare Fernando de Trastámara, che era anche suo cugino.

I due si sposarono in gran segreto il 19 ottobre 1469, senza l'approvazione del re di Spagna, che, dopo la scoperta del matrimonio segreto, decise di diseredare Isabella per la successione al trono di Spagna. Secondo gli accordi segreti presi durante il matrimonio, Ferdinando non avrebbe dovuto rivendicare il trono di Spagna.5 anni dopo, il re Enrico IV morì e il 13 dicembre dello stesso anno Isabella e suo marito furono proclamati e incoronati re di Spagna. Questa incoronazione non crea conflitti, poiché molti governanti sono interessati alla successione al trono di Spagna. Anche tra la coppia è stato firmato un accordo con il quale Isabella può governare con autorità in Castiglia, ma non nell'Aragona, dove il potere politico è nelle mani del marito. La situazione è difficile, perché la Castiglia viene invasa nell'estate del 1474 da Alfonso V, re del Portogallo. Grazie all'intervento di re Ferdinando, che guida un piccolo esercito, la guerra finisce dopo la campagna militare che Toro ha tenuto due anni dopo. Il potere dei due allargamenti dei sovrani cattolici dopo la morte di Giovanni II d'Aragona avvenne nel 1479. In questa occasione, infatti, Ferdinando prese il controllo del regno di Sicilia e divenne re d'Aragona. Dopo la liberazione della città di Malaga, dove la regina è la grande protagonista, nel 1492 grazie alla sua abilità nell'esercito e alla riconquista diplomatica del re spagnolo anche Granada, che fino a poco tempo fa era la prima nelle mani degli arabi.