Ominide 3880 punti

La Convenzione dovette fronteggiare la ribellione della Vandea che era un dipartimento della Francia occidentale. I contadini realizzarono un movimento armato controrivoluzionario inneggiante a Dio e al re. Non accettavano la politica anticlericale e ad essi si unirono i nobili e il clero refrattario. La ribellione si protrasse per alcuni anni e indebolì i governi rivoluzionari. I girondini erano troppo deboli e isolati per continuare a governare. Così nel 1793 vi fu un conflitto tra girondini e giacobini e venne stabilito un Tribunale Rivoluzionario per giudicare i sospetti e venne fissato il prezzo massimo per i cereali e la farina. La convenzione cercava l'alleanza dei popolari. Il 2 giugno 1793 i sanculotti circondarono la Convenzione ed arrestarono 30 deputati girondini e quindi la Convenzione fu dominata dai giacobini.Il 24 giugno 1793 la Convenzione approvò la nuova Costituzione che conteneva delle modifiche:si passò dalla monarchia costituzionale alla repubblica che era una ed indivisibile;le elezioni venivano svolte a suffragio universale maschile e non più in base al criterio censitario; il potere legislativo era nelle mani di un'assemblea eletta dai cittadini. Questa costituzione era una forma avanzata di democrazia ma non entrò mai in vigore poichè i giacobini ritennero necessario rinviare le elezioni e creare un Comitato di salute pubblica che possedesse tutti i poteri. Il 20 settembre la Francia sconfisse a Valmy l'esercito prussiano. Fu una vittoria morale poichè finalmente la Francia riusciva a difendersi nonostante la disorganizzazione delle sue truppe.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email