pexolo di pexolo
Ominide 6526 punti

Sollevazione della Vandea (1793)


L’inizio del 1793 è un momento drammatico: la Francia è diventata da pochi mesi una Repubblica, la proclamazione è avvenuta il 22 settembre, ha fatto la scelta drammatica di condannare a morte il sovrano, alla vittoria di Valmy (che aveva preceduto la proclamazione della Repubblica) sono seguite delle sconfitte importanti e quindi ad una situazione di disordine interno si accompagna una situazione di confronto esterno; ma la guerra è diventata ancora più inquietante, perché si è costituta una coalizione contro le armate francesi ed è in questo contesto che all'inizio dell’anno esplode un’altra grana per i membri della Convenzione. Insorge, dopo la condanna a morte di Luigi XVI, una parte del territorio francese contro la capitale rivoluzionaria: la rivoluzione trova adesioni abbastanza fornite nelle aree urbane e nella Francia occidentale-settentrionale, più difficile è la situazione nel Nord-Orientale, in particolar modo nella Vandea, una regione nell'entroterra subito la penisola bretone. Questa regione è quella più restia a condividere i valori rivoluzionari, è un’area fortemente rurale, con una cultura legata alla tradizione contadina. Nell'estate del 1792, quando è iniziata la guerra, il governo rivoluzionario di Parigi aveva chiamato volontari tra le file dell’esercito e, man mano che la pressione militare aumenta, si cerca di imporre una leva generalizzata, cioè di costringere i contadini maschi del territorio francese a prendere le armi e ad andare in guerra; così, si richiede a vari dipartimenti di fornire un certo numero di soldati, per rafforzare le difese del territorio. In Vandea, la popolazione si sente ostile al governo rivoluzionario di Parigi per questa chiamata alle armi, ma anche perché esso non ha risolto il problema dell’aumento del prezzo del grano, che era stato uno dei fenomeni che aveva preceduto la Rivoluzione. Nella loro rivolta, gli abitanti della Vandea sono sostenuti e animati dal clero refrattario, che in quell'area è particolarmente numeroso e dai nobili rimasti in Francia, spesso piccoli nobili, non particolarmente ricchi ma fortemente ancorati ai propri privilegi.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email