Napoleone Bonaparte

Quale fu il primo vero importante incarico militare di Napoleone?


Il primo incarico militare importante che Napoleone ricevette dal Direttorio fu, nel 1796, di attaccare l’impero austriaco in Italia. Egli sconfisse l’Austria conquistando di seguito Nizza, la Savoia, la Lombardia, lo Stato Pontificio.

Che cos’erano le repubbliche sorelle?


Le truppe francesi diffondevano in tutta Europa le idee della Rivoluzione. Nei territori conquistati nacquero delle repubbliche, governi in realtà sottoposti alla Francia, chiamate repubbliche sorelle. Ricordiamo le Repubbliche cisalpina, svizzera, olandese, romana, partenopea.

Quale fu la Nazione che rimase apertamente ostile alla Francia?


Rimaneva una sola grande rivale, l’Inghilterra. Per indebolirla Napoleone tentò la conquista dell’Egitto, Paese dal quale si poteva porre fine ai traffici inglesi nel Mediterraneo indebolendone l’economia. La flotta inglese dell’ammiraglio Nelson, però, sconfisse quella francese ad Abukir.

Quali effetti produsse la sconfitta francese?


L’Inghilterra organizzò una coalizione che costrinse la Francia ad abbandonare i territori conquistati e minacciò lo stesso territorio francese. Napoleone dichiarò la patria in pericolo ed impose una nuova forma di governo: il consolato. Questo era gestito da tre uomini, ma uno solo aveva tutti i poteri, il primo console, ovvero Napoleone.

Quale tipo di governo esercitò Napoleone sulla Francia?


Napoleone governò la Francia per circa quindici anni con un governo autoritario, centralizzato ed efficiente. Limitò la libertà di stampa e rafforzò la polizia.
Esercitò un forte controllo dalla capitale sulle province attraverso le figure dei prefetti e dei sindaci nominati direttamente da Parigi.

Quali altre riforme furono promosse da Napoleone?


Nel 1801 Napoleone raggiunse con la Chiesa cattolica un accordo, chiamato concordato, mediante il quale il Governo poté nominare i vescovi e approvare la scelta dei parroci. Riformò l’economia, il sistema educativo e, soprattutto, introdusse un nuovo sistema di leggi: il Codice civile, che venne adottato in gran parte dei Paesi europei.

Che cosa produsse il crescente consenso popolare nei confronti di Napoleone?


Nel 1802 Napoleone ottenne il consolato a vita e due anni più tardi divenne imperatore dei Francesi. Tutte e due le cariche furono confermate con un plebiscito, cioè con un voto popolare. Egli rafforzò la propria posizione anche nel resto dell’Europa, nominando re degli Stati sottomessi componenti della sua famiglia e sposando Maria Luisa, figlia dell’imperatore d’Austria.

Che cos’era il blocco continentale?


Il “blocco continentale” fu una misura decisa da Napoleone per danneggiare economicamente l’Inghilterra. Consisteva nel divieto per tutti i Paesi del continente europeo di commerciare con l’Inghilterra, attaccando le navi inglesi e sequestrando il loro carico. Fu una norma difficile da rispettare che finì per danneggiare l’economia anche di altri Paesi europei, tanto che la Russia decise di abolirla.

Come reagì Napoleone al ritiro della Russia dal blocco continentale?


Napoleone decise di invadere la Russia. Impiegò due anni a prepararsi, riunendo un esercito imponente, formato da circa 600.000 uomini. La grande Armata francese, avanzando nel territorio russo, trovava solo “terra bruciata”: i Russi, cioè, incendiarono i raccolti e i villaggi. Privo di rifornimenti e con l’arrivo dell’inverno Napoleone fu costretto alla ritirata che diventò una vera tragedia: la fame e il freddo lasciarono sul terreno 500.000 soldati francesi.

Che cosa fecero le potenze europee?


Gran Bretagna, Russia, Prussia ed Austria approfittarono della situazione e sconfissero Napoleone a Lipsia nel 1813, esiliandolo all’isola d’Elba. Convocarono un Congresso a Vienna per decidere l’assetto europeo. Napoleone fuggì e per un breve periodo riconquistò il potere, ma fu sconfitto definitivamente a Waterloo nel 1815. Venne esiliato nell’isola di Sant’Elena dove morì nel 1821.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email