pexolo di pexolo
Ominide 9187 punti

Battaglia di Lutzen (1632)


Di fronte agli attacchi svedesi e al fatto che l’esercito di Gustavo Adolfo va conquistando territori in area tedesca, viennese e boema l’imperatore Ferdinando II di Stiria è costretto a richiamare in campo Wallenstein, perché non trova altri sistemi per contrastare la potenza militare degli svedesi. In una grande battaglia, nel 1632, si confrontano questi due geni militari del ‘600, con due modi diversi ed entrambi efficaci di condurre la guerra. Gli svedesi vincono la Battaglia di Lutzen contro Wallenstein, però Gustavo Adolfo muore sul campo di battaglia, colpito a morte. La vittoria svedese non ha così possibilità di avere un peso politico efficace, perché c’è un momento di sbandamento nella Svezia. Morto il re, sul trono di Svezia la figlia Cristina di Svezia, che all'epoca aveva solo 6 anni; il governo della Svezia viene tenuto dal primo ministro, Axel Oxenstierna, che ha un ruolo importante nella Guerra dei Trent'anni, in cui la Svezia resta priva di un sovrano. Dopo la Battaglia di Lutzen Wallenstein comincia a trattare con alcuni principi tedeschi nemici dell’imperatore: dentro all'Impero, la situazione di confusione è tanto accentuata, il depauperamento dei territori, lo sfinimento delle popolazioni e degli eserciti è così forte che anche i singoli Stati territoriali cominciano a fare delle politiche autonome per tirarsi fuori dal conflitto bellico e di questo prova ad approfittarsi Wallenstein. Un po’ per il sospetto di aver trattato paci separate con principi protestanti, un po’ perché il suo peso e la sua popolarità nell'Impero asburgico erano diventate ingombranti, l’imperatore Ferdinando II di Stiria fa assassinare Wallenstein. Si firma la pace e l’equilibrio internazionale cambia. Una delle ragioni per cui l’Impero scende a patti con la Svezia è che gli viene sempre più a mancare l’appoggio spagnolo: la Spagna è sempre più occupata contro le Provincie Unite e l’interesse religioso diviene così secondario che il Conte-Duca di Olivares, primo ministro spagnolo, pensa sia più utile e opportuno separare i fronti.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità