Trovatori e giullari

Le prime testimonianze di musica profana medievale risalgono al IX secolo, sul modello dei canti sacri e dei testi dei grandi latini. Erano i chierici vaganti o i giullari a realizzare, con i loro repertori di canti, ricollegabili alla musica sacra, questi intermezzi melodici.
Un'espressione poetico-musicale del tutto originale e destinata a grande sviluppo fu, invece, la musica trobadorica e troviera. Attivi in Franca del sud, Spagna e nord Italia, in particolare in Piemonte, i trovatori componevano i loro testi in lingua occitana (o d'oc): in essi cantavano gli ideali della cavalleria e l'amore cortese. Si spostavano di castello in castello per mettersi al servizio di qualche ricco feudatario, spesso accompagnati da uno o più giullari. Nei canzonieri (codici manoscritti contenenti versi e spartiti musicali) sono riportate anche le biografie di alcuni trovatori, nelle quali non è difficile ritrovare nomi di nobili decaduti o piccoli feudatari e perfino alcune donne, ma anche giullari di estrazione popolare.

Il giullare era un "professionista" dell'intrattenimento popolare: spesso di umile condizione sociale, egli era poeta, musico e attore insieme, libero e girovago, ma non disdegnava di esibirsi come acrobata, ammaestratore di animali, danzatore, lottatore, equilibrista e giocoliere. La sua condizione sociale era ambigua: ricercato nelle corti, considerato con disprezzo dalla cultura clericale, spesso viveva ai margini della società medievale. I giullari diffusero la cultura popolare in tutta Europa: nel loro repertorio raccoglievano canzoni e musiche da ballo, ma diffondevano anche le notizie e le nuove idee, il ricordo di cavalieri e dj personaggi illustri, i racconti di cicli mitologici e le cronache di eventi storici.

Il chierico vagante era, invece, un chierico o uno studente vagabondo, senza risorse stabili, che viveva in modo irregolare. Studenti anticonformisti e indisciplinati i clerici vagantes hanno lasciato un'abbondante testimonianza scritta di poesie licenziose e di canti da taverna, oltre a componimenti satirici e anticlericali.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email