La frammentazione politica si riflette sul versante legislativo: 
• Landrechte (diritto territoriale) e Stadtrechte (diritti delle città, che corrispondono ai nostri statuti)  
• Landrechte:
• Sachsenspiegel (1215-1235) (Specchio sassone), composto dal giurista Eike von Repgow: testo, dapprima in latino, poi in tedesco. Influenzò molto i testi successivi e compì una commistione tra due modelli processuali: il sistema probatorio, il quale prevede il duello, e la testimonianza che prevede giuramento.
Il Sachsenspiegel diventa un modello.
(Nella stessa epoca in Italia, nella Bologna del 1200 c'era ancora il duello, considerato uno strumento buono per la risoluzione delle controversie. A Milano anche il giuramento viene considerato una risoluzione della controversia).
 
• Landrechte sono i diritti territoriali: troviamo il Scwabenspiegel (1275-1276) (Specchio svevo), derivato dallo Sachsenspiegel: vede la luce ad Augsburg in Baviera. Combinazione di norme consuetudinarie bavaresi, norme imperiali, capitolari franchi, testi vari. Questo miscuglio di norme avverrà anche in Francia.

• Gli  Stadtrechte sono i diritti delle città), analoghi ai nostri statuti ma sono validi solo all’interno delle mura cittadine, non al contado.  

Scandinavia
• Dal Duecento sono messe per iscritto le consuetudini locali delle province dei tre regni di Danimarca Svezia e Norvegia
• In Norvegia Magnus Lagaböter promuove testo legislativo per l’intero paese.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email