Ominide 17 punti

Il rapporto tra Stato e Chiesa


Il Papa, depositario del potere spirituale, si è sempre ritrovato contrapposto al potere imperiale fino a generare una vera e propria lotta che perdurò in Europa per diversi secoli.

Ambrogio, vescovo di Milano nel IV secolo, sostenne l'autonomia del potere spirituale su quello temporale e viceversa, ma fu contraddetto nel VI secolo da Gregorio Magno che appoggiava la necessità del Papa di un braccio temporale.
Da allora, la Chiesa iniziò ad intervenire nelle decisioni politiche utilizzando la scomunica come arma per raggiungere i propri obbiettivi.

In Italia si presentò quindi nel XIX secolo la cosiddetta "Questione romana": nel 186 la Chiesa possedeva un vasto territorio nell'Italia centrale che le venne però sottratto dal Regno d'Italia nel 1870, portandola ad originare una forte tensione con lo Stato, tensione talmente sentita che spinse il Papa a diramare il Non Expedit (in Italiano "Non conviene", disposizione della Santa Sede con la quale il pontefice, per la prima volta Pio IX nel 1874, dichiarò inaccettabile per i cattolici italiani partecipare alle elezioni politiche del Regno d'Italia).
Questa tensione si affievolì solamente nel 1929 con la stipula dei Patti Lateranensi firmati da Benito Mussolini (convinto che il riallacciare dei rapporti tra il potere temporale e il potere spirituale avrebbe giovato alla sua propaganda) e dal cardinale Pietro Gasparri l'11 febbraio.
Questo concordato decretava Città del Vaticano uno stato autonomo (a cui vennero tra l'altro riconosciuti diversi benefici) e il cattolicesimo religione di Stato.

I Patti Lateranensi furono successivamente riconosciuti come validi dall'articolo 7 della Costituzione della Repubblica Italiana, nonostante questi impedissero la realizzazione dello Stato laico sognato dai Padri Costituenti. Per questo, furono successivamente modificati il 18 febbraio 1984 con l'Accordo di Villa Madama, il quale prevedeva la disinvestitura del cattolicesimo dal titolo di religione di Stato.
Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email