Ominide 690 punti

In questo appunto è riassunta la questione riguardante il successore di Innocenzo III e i vari problemi legati in quel periodo. Potete trovare i fatti accaduti in un precedente appunto pubblicato sempre da me e capire meglio la questione...

In questo appunto potete capire i fatti accaduti nel fine Duecento nella penisola italiana, dal nord al sud Italia.

Morte di un imperatore e di un'idea

Altrettanto deciso del suo predecessore nel portare a termine la lotta per la libertà della Chiesa è Innocenzo IV. Egli trasferisce la sede da Roma a Lione e qui convoca un concilio che termina con la scomunica e la deposizione di Federico II. In Italia i provvedimenti del Concilio lionese I hanno l'effetto di ridare entusiasmo e vigore allo schieramento guelfo. Si diffondono voci di complotti contro il sovrano che finiscono per investire la sua stessa corte. Tra i numerosi Comuni che abbandonano il campo imperiale, la più importante è Parma, città da sempre ghibellina e di importanza strategica per il controllo della Pianura Padana. Qui Federico subisce una grave sconfitta seguita da quella presso Modena nella quale i guelfi di Bologna catturano addirittura suo figlio. Ezzelino da Romano (ghibellino), dopo essersi imposto sul Comune di Verona, conquistando anche Padova e Vicenza. Federico muore a 56 anni in Puglia.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email