eleo di eleo
Moderatore 20793 punti

Il mondo islamico

Islam vuol dire sottomissione a Dio, e più precisamente Dar al Islam (casa dell'Islam) è un'identità più complessa che indica un insieme di strutture sociali, legali e religiose. Musulmano invece significa sottomesso a Dio. La religione islamica e la sua civiltà sono nate a partire dal VII secolo nella penisola arabica, fino a diffondersi dal Sahara atlantico alla Cina e al Sud est asiatico. Ora l'Islam ha circa novecento milioni di fedeli, solo il 20% è costituito da arabi. Comunque il mondo arabo ospita ancora le sedi delle principali città sante e delle scuole religiose.

b]Le origini dell'Islam

Maometto nasce nel 570 d.C. a La Mecca. A quaranta anni, sposato e padre, sente il bisogno di meditare. Durante la sua meditazione, nel 610 d.C. viene a sapere di essere "l'eletto di Dio", così nel 612 d.C. comincia a sostenere la fede di Dio; purtroppo i mercanti della Mecca gli sono ostili, e lo costringono ad andarsene a Medina(622 d.C.). Lì costruisce la prima comunità islamica e la prima moschea. Nel 630 d.C. conquista la Mecca che proclama città santa. Maometto muore a Medina nel 632 d.C. Successivamente, il suo operato viene portato avanti dai califfi che fanno espandere l'Islam grazie alle guerre di conquista, creando un dominio che si estende dalla Spagna all'Indo.

Il Corano

E' il libro sacro musulmano. Al suo interno, divise in sūre ci sono le rivelazioni divine che Maometto aveva ricevuto e dettato ai suoi discepoli. In questo libro si affermano il monoteismo, l'obbedienza assoluta ad Allah, la bontà verso il prossimo. l'onestà, la sincerità nella vita quotidiana. Sono importanti altri testi sacri: gli Hadith (azioni o detti di Maometto e i seguaci). Essi formano la Sunnah che, insieme al Corano, forma la Shar'ia (la legge).

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email