Ominide 21 punti

Il Medioevo

Il significato di Medioevo è 'età di mezzo', visto che questo periodo è collocato tra l' Età Classica e il Rinascimento. La definizione di 'Medioevo' è in realtà un pregiudizio. Questo pregiudizio è stato creato dagli Illuministi (anticristiani) visto che alla base di questo periodo storico c'era il Cristianesimo, infatti per Voltaire: "L'Europa intera, tra l'età degli stanziamenti barbarici e il 12° secolo, ristagna in un ignobile avvilimento".
Al contrario degli Illuministi, i Romantici consideravano il Medioevo come "la culla dei valori della loro epoca". Loro si sentivano figli del mondo medievale, che rappresentava un luogo di massima spiritualità anche dal punto di vista letterario.

Questo periodo storico dura dalla Caduta dell'Impero Romano d'Occidente fino all'anno della scoperta dell'America, e sorge da tre elementi fondamentali:

-Il mondo Germanico, considerato portatore di valori come la cavalleria.
-La civiltà classica, considerata come "la luce" accesa nei momenti terribili. Si coagula con il Cristianesimo per la cultura.
-Il Cristianesimo, era la religione più diffusa, senonché quella ufficiale. Serviva da dialogo per i mondi vicini e confinanti.

Il Medioevo era basato su due concetti fondamentali:
-L'Enciclopedismo, cioè le concezioni di tutte le conoscenze sono finalizzare per una conoscenza d'eccelenza che era la Teologia, considerata anche come conoscenza ultima.
-L'Universalismo, cioè tutto ciò che vive ha un significato.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email