Matilde di Canossa, una delle prime donne più potenti, fin da quando aveva pochissimi anni conosceva diverse lingue, trattava con diversi popoli, era figlia del duca di toscana, sia di Beatrice di Canossa, erano persone a capo di un dominio tra italia e germania, si disse che erano più importanti loro dell'imperatore. Il padre fu avvelenato. Matilde ha un ruolo fondamentale, da una parte riesce ad organizzare un territorio con tanti problemi, riuscendo anche ad essere una grande guerriera. Riesce a dimostrare il suo valore, è forte e coraggiosa. Tutto ciò giustifica la sua posizione di vertice del gran ducato di toscana. È molto capace di rapporti diplomatici, la resa al castello di Canossa, ha dei rapporti di parentela con la parte imperiale e papale. Ha una vita burrascosa, è direttamente legata tanto a Enrico 4, tanto a Gregorio 7 e ai papi successivi. Matilde può essere ricordata per altri due motivi:
• Conferisce grandi territori alla chiesa, è una caratteristica di quel periodo. Le donazioni vanno a costituire delle abbazie che dominano un certo territorio e diventano man mano potenti dell'ambito dell'amministrazione di tenute più vaste. Permette alla chiesa stessa di ingrandire il suo patrimonio.

• Secondo un certo stereotipo, avrebbe avuto una funzione fondamentale nel condurre ed avviare la scuola di bologna. Compito importante per rinnovare il diritto romano, spiana la strada per il rinascimento del diritto romano come diritto comune. Ius comune . 12-18 secolo, storia che si può ricollegare a Matilde di Canossa. Ci sono varie tesi sull'origine dell'università di bologna, come luogo di estrema rilevanza per la formazione di giuristi. I giuristi pranzavano alla mensa dei re e dei pontefici. Ci sono varie ipotesi circa l'origine, una è di matrice pubblicistica, una è Matilde di Canossa, dall'altre parte c'è l'origine privata, figura di cui si hanno delle certezze, un singolo che ha avviato una scuola.
C'è un contrasto nei documenti, c'era un miscuglio di leggi, un contrasto tra diritto longobardo e un diritto romano, si poteva passare da una all'altra legge. C'è una sorta di confusione. La toscana faceva parte del regno longobardo.
Le tracce del diritto longobardo e germanico erano forti. Matilde di Canossa si è schierata a favore del diritto longobardo.
 
I documenti firmati da quell'epoca sono firmati con la croce. Matilde firma con la sua firma della croce. Indica una cultura evidente. Nell'ambiente ecclesiastico, quando le suore entrano in convento, alla fine del 700 esse firmano ancora con la croce, non tute sanno leggere e scrivere.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email