Ominide 42 punti

I Longobardi (VI-VIII)

Vengono definiti come una nuova potenza perché sottraggono l’Italia al potere Romano, i longobardi erano già considerati dai Romani come dei barbari anzi erano più barbari degli stessi barbari… (erano disprezzati)
Nel 568 Alboino arriva con i Longobardi al confine perché furono costretti a scappare a causa dell’avanzata della popolazione degli Avari.
I romani non fronteggiano i Longobardi perché avevano un esercito molto debole perciò si ritirarono in città e lasciarono le campagne al nuovo popolo che riesce ad occupare alcuni territori italiani ma a questo punto si rompe l’unità politica italiana.
Questi due popoli divisero la penisola in:
• Romania (bizantini)
• Longobardia (longobardi)
I longobardi erano divisi in Clan (gruppi famigliari) che erano chiamati Sippe o Fare e avevano un potere autonomo ovvero erano controllati dai capifamiglia; eleggevano un re soltanto in caso di bisogno.

Si erano create delle assemblee formate da uomini liberi chiamati Arimanni che avevano pieni diritti e decidevano le questioni più importanti (sociali o di guerra). Gli Aldi erano una classe sociale tra gli Arimanni e gli schiavi erano uomini semiliberi, contadini, artigiani che possedevano terre, potevano avere dei servi ma erano sotto il potere del padrone e potevano diventare liberi.
I longobardi continuano a non integrarsi con i Romani.
Alboino muore (a causa di una congiura) il suo successore fu Cleofi che morì dopo 2 anni. Fino al 584 rimasero senza imperatore per 10 anni poi elessero un nuovo re perché i romani chiedono aiuto ai Franchi per scacciarli.

Loro a quel punto scelgono Autari (che era figlio di Cleofi):
• Decidono di migliorare il rapporto con gli italici
• Rafforzare il potere centrale
Autari vince contro i Franchi e costringe i duchi a lasciare metà patrimonio allo stato, nomina dei funzionari (gastaldi) che controllavano i ducati, costringe gli italici a pagare una tassa.
Grazie a sua moglie Teodolinda si inizia la conversione al cattolicesimo perché inizialmente erano ariani, Autari muore avvelenato e la moglie sposa Agilulfo e ricominciano le guerre. Arrivati a Roma fa sfilare un corteo di prigionieri con mani mozzate per dimostrare il loro potere ai romani.
Non riuscirono a conquistare Roma perché volevano un accordo con il papa (lascia Roma a Gregorio Magno ma impone possenti tasse). I rapporti con il papa migliorarono perché i longobardi si convertirono al cattolicesimo.
Il successore di Agilulfo fu Rotari che creò un editto nel 643 dove venivano raccolte in latino tutte le leggi longobarde (fino al allora tramandate oralmente).

 Il passaggio dalla faida (vendetta personale obbligatoria)
 Al guidrigildo (pagamento direttamente proporzionale alla condizione sociale della vittima.
Il potere longobardo fu fortificato:
1) Esercito potente
2) Economia fiorente grazie alle tasse degli italici e dei duchi
3) Carica del re diventa ereditaria

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email