Habilis 5255 punti

Il Giansenismo


Secondo la Chiesa, l’uomo ha bisogno della grazia per salvarsi: Dio la può concedere o rifiutarla. Tuttavia l’uomo ha il libero arbitrio per sforzarsi di meritarla.
Bisogna ammettere questi due concetti – grazie e libero arbitrio – altrimenti si cade nell’eresia. Sant Agostino mette l’accento sulla grazia, mentre Luis de Molina mette di più l’accento sul libero arbitrio sosteneva che la salvezza è sempre possibile se l’uomo è dotato di buona volontà Il vescovo Yansen, il cui nome fu latinizzato in Jansenius, scrisse une voluminosa opera in latino l’Augustinus ,in cui seguiva la tesi di Sant Agostino, mettendo ancora di più l’accento sulla grazia; per Yansen, il libero arbitrio è impotente a salvare l’uomo, se la grazia non interviene. La morale predicata da Yansen era dunque molto rigida.
Il giansenismo si diffuse ben presto in Francia ed ebbe come centro Port-Royal-des-Champs, a circa20 chilometri da Parigi. Qui si ritirano i Solitari: erano uomini virtuosi e santi che, senza essere preti, vivevano nel ritiro dal mondo e si dedicavano ad esercizi di pietà e all’insegnamento.
Gli avversari dei Giansenisti furono i Gesuiti che si facevano forti della teoria di Molino (molinismo). Questi erano i confessori diventati di moda soprattutto alle corti europee in cui godevano di un forte prestigio e temevano di essere sostituiti dai Giansenisti nella direzione delle anime e nell’insegnamento; difendevano l’autorità del Papa minacciato dalle tendenze gallicane, cioè una dottrina che concedeva una certa indipendenza alla chiesa francese. Attaccati dai Gesuiti, essi dettero incarico allo scrittore francese Pascal di rispondere. Egli, nella sua opera le “Provinciales” attacca apertamente i Gesuiti ed esprime la sua indignazione per la loro morale facile.
I Giansenisti furono perseguitati da Luigi XIV perché voleva evitare disordini politici e furono condannati anche da Roma. Resistettero con coraggio, ma agli inizi del XVIII secolo furono tutti dispersi.
Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze