Ominide 338 punti

La famiglia medievale

Nel medioevo era solito che le famiglie fossero molto numerose in quanto all'interno di una sola abitazione potevano abitarvici tutti i parenti anche più lontani.

La società medievale faceva affidamento soprattutto sui giovani dato che la speranza di vita era molto bassa (circa 40 anni) e l'unica forza lavoro erano loro. Un'altra cosa che è doveroso sottolineare è che le donne si sposavano molto presto, solitamente verso i 14 anni ma non era difficile che le bambine avessero anche solo 10 anni. Una volta sposate l'unico loro compito era quello di avere degli eredi (speravano come primogenito un maschio) e di accudirli. Un compito che durante l'anno toccava alle donne era quello di lavorare nei campi.
Il marito sperava di avere come primogenito un maschio così da poterlo far lavorare e aiutarlo a mantenere la famiglia.

La famiglia poteva essere anche di tipo mononucleare ovvero vi erano solo i genitori e figli diretti. Esso era chiamato rapporto di agnatizio.

Una caratteristica del medioevo era il fatto che insieme potevano vivere anche più di una famiglia e queste erano chiamate famiglie allargate. In esse vi erano anche le mogli e/o i mariti dei figli dei genitori. Esso era inoltre chiamato rapporto di cognatizio.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità