Ominide 2537 punti

L'espansione mongola


Tra la fine del secolo XII e gli inizi del secolo XIII avviene la riunificazione delle tribù mongole da parte di Gengis Khan. L'ambiente ideale per queste popolazioni ( considerando che facevano della caccia, della pastorizia e dell'allevamento la loro principale attività ) era la steppa, cioè la fascia climatica distesa fra l'Europa e l'Asia, caratterizzata da bassa vegetazione e difficili condizioni ambientali.Si parla di Khanato in riferimento a ciascuno dei regni mongoli nel quali fu spartito l’impero di Gengis Khan; assegnati ai figli, i khanati procedettero, sotto i discendenti ad ulteriori espansioni, ma in seguito subirono suddivisioni e frazionamenti.Nel 1227 muore Khan e ai figli lascia un immenso dominio nell’Asia centrale. Nel 1240 davanti all’avanzata dei Mongoli, viene sconfitto un esercito europeo. Nel 1245 il papa invia le prime missioni presso i Mongoli. Nel 1258 si verifica la caduta di Baghdad e si forma il Khanato mongolo di Persia. Nel 1260 avviene la prima spedizione mercantile dei fratelli Polo, in Asia. Nel 1279 Kubilay Khan conquista tutta la Cina e fonda il Khanato degli Yuan. Tra il 1275 e il 1292 Marco Polo permane alla corte del Gran Khan in Cina. Nel 1298 Rustichello da Pisa comincia a scrivere il Milione su dettatura di Marco Polo in una prigione di Genova. Nel secolo XIV inizia la decadenza del dominio mongolo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email