Celestino V e Bonifacio VIII

Celestino V : nato nel 1215, si chiamava Pietro del Morrone, era benedettino e si ritirò sulla Maiella, dove fondò la congregazione dei celestini.
Nel 1294 fu eletto papa col nome di Celestino V, ma abdicò perché si sentiva inadeguato ritornando alla vita eremitica.
Bonifacio VIII, temendo una revoca dell’abdicazione, lo segregò a Castel Fumone dove morì nel 1294.
Bonifacio VIII : nato ad Anagni nel 1235, si chiamava Benedetto Caetani e nel 1294 divenne papa.
Nel 1300 indisse il primo giubileo e, nello stesso periodo favorì, a Firenze, il predominio della fazione filo papale dei guelfi Neri ottenendo le ire di Dante che invece sosteneva i guelfi bianchi e l’imperatore.
Nel 1303 morì (come aveva predetto Dolcino da Novara).

L’apparato burocratico organizzato dalla Chiesa

La chiesa organizzò una struttura centralizzata introducendo tre apparati fondamentali:
- La Cancelleria, che gestiva le comunicazioni della sede pontificia con le chiese locali e le autorità civili;
- La Camera apostolica, che raccoglieva le rendite ottenute dalle tasse imposte dallo Stato della Chiesa;
- I Tribunali di Curia che si occupavano delle cause;
Questo desiderio di monarchia centralizzata causò scontento nei fedeli e contrasti con chiese locali, principi e autorità civili che non tolleravano tutto ciò.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email