Ominide 3880 punti

Alla morte di Pipino il Breve, gli succedettero i due figli Carlomanno e Carlo. Il Regno fu diviso tra i due eredi, ma alla morte di Carlomanno tutto il potere andò nelle mani del solo Carlo, che poi sarebbe stato detto Carlo “Magno”. Uno dei primo obbiettivi dell’espansione franca furono i Sassoni. Attraverso guerre sanguinose Carlo riuscì a sottometterli definitivamente nell’804. Questa conquista permise a Carlo di estendere il suo potere ance sulla Germania settentrionale. L’espansione del dominio franco verso Oriente, culminò invece nella conquista della Baviera e nella vittoria sugli Avari. Ma anche verso Sud Carlo condusse campagne militari contro gli Arabi di Spagna.
L’evento del regno di Carlo più gravido di conseguenze fu la conquista dell’Italia. Qui, i Longobardi avevano cercato di occupare i territori che si trovavano sotto il controllo papale. A Roma i papi, non potevano contare certo sull’aiuto dell’Impero Bizantino. I naturali alleati del papato non potevano essere che i Franchi.Di fronte alla potenza militare dei Crolingi e alla loro alleanza con Roma, il nuovo re longobardo Desiderio era stato costretto a intraprendere una politica cauta. Ma la morte prematura di Carlomanno indussero Carlo a un repentino cambiamento di rotta: egli ripudiò la moglie longobarda. A Roma, nel frattempo, si insediava sul soglio pontificio Adriano I.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email