yeahsis di yeahsis
Ominide 281 punti

Francia
Filippo detto il buono di Borgogna sigla una pace con Carlo VII re di Francia. Il figlio di Filippo era Carlo il temerario. Numerose erano le debolezze: in primo luogo vi era un basso grado unità amministrativa, che si andava a sommare alla discontinuità territoriale.
I nuovi obiettivi predisposti dai regnanti erano quindi: l’eliminazione dell’ autonomia territoriale dei singoli cittadini per garantire uno stato più unitario, e la conquista del ducato di Lorena.
La rivalita tra Carlo il temerario e Luigi XI, successore di Carlo VII, arrivò al culmine quando Carlo si fece eleggere capo della nobiltà, e condusse egli stesso la guerra contro i confini svizzeri, e venne sconfitto sia a Morat che a Nancy, dove trovò la morte. Luigi XI si trova finalmente nelle condizioni di poter annettere la Borgogna e di invadere successivamente le Fiandre.

Carlo VIII sposa Anna di Bretagna, e cercò di annettere alla Francia il Regno di Napoli, ma non vi riuscì e rimase tuttavia senza eredi: Luigi XII, Duca d’Orleans, gli succede e risposa Anna di Bretagna: con questo matrimonio si conferma l'unificazione di Francia e Bretagna.

Inghilterra
Vi erano numerose crisi dinastiche: i Lancaster (dai quali discenderà anche Enrico VIII)erano in rivalità con la famiglia degli York. Questa rivalità sfociò in una guerra che vide l’affermazione della dinastia dei Tudor.
Nel periodo del regno di Enrico VII Tudor, i parlamentari della Camera dei Lord erano rimasti in soli 100 membri. Il sovrano decise di creare una nuova aristocrazia, portando una pace momentanea nel paese. Il governo si vedeva quindi concentrato nel Consiglio della Corona. Il nuovo organismo costituito, chiamato Camera Stellata era atto a reprimere tutti i principali ed eventuali tentativi di una qualunque opposizione.

Spagna
La Spagna era in piena rivalità con il Portogallo, che era divenuto ormai una grande potenza marittima con capitale Lisbona.
NellaCastiglia vi erano numerose guerre civili. Il re Pietro condusse una violenta guerra contro Enrico di trastamara e vincendolo si assicura l’inizio della sua dinastia;

In Aragona la situazione non era certo migliore: i conflitti interni non mancavano: lo stato di Navarra e di Granada erano sotto la potenza musulmana.
La Castiglia si trovò di fronte a una crisi di successione: Enrico IV aveva come moglie la figlia del re di Portogallo, e si scatenò una guerra tra la figlia Giovanna e Isabella di Castiglia, sposa di Ferdinando di Aragona, che alla fine diviene regina e unifica gli stati di Castiglia e Aragona e Navarra.
Isabella e Ferdinando d’Aragona avevano unito i loro regni, ma le amministrazioni di ciascuno stato rimanevano separate. Tra il 1489-92 continua Reconquista e Granada si vede costretta ad arrendersi e si annette allo stato spagnolo. Isabella garantisce la libertà per gli ebrei.

Polonia
Nello stato della Boemia (l’odierna ungheria), vi era una monarchia elettiva così come nel s.r.i nazionale tedesca.

Italia
La situazione dell’Italia in questo periodo vede uno stato particolarmente debole e instabile: vi erano difatti 5 piccoli stati deboli e in lotta tra di loro. Carlo VIII di Francia vuole avere il controllo sul regno di Napoli e per questo si allea con Ludovico Sforza e Piero de Medici.
Firenze insorge e caccia Piero de Medici.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email