La seconda rivoluzione industriale

Nel 1870 ci fu la seconda rivoluzione industriale.
L’800 è stato un secolo di grandi scoperte ed invenzioni:
Nel 1855 furono scoperti i primi pozzi petroliferi negli Stati Uniti.
Nel 1864 vennero fabbricati l’acciaio e il cemento armato.
Nel 1871 Meucci testò per la prima volta il telefono.
Nel 1879 Thomas Edison costruì la lampadina e quindi fece comparsa la luce elettrica.
Nel 1885-86 Dailmer e Benz produssero il motore a scoppio.
Nel 1895 i fratelli Lumière costruirono il primo cinematografo.
Nel 1903 i fratelli Wright fecero volare il primo aereo.

Fu fabbricato un nuovo materiale: l’acciaio.
L’acciaio era leggero, elastico e robusto, infatti fu usato al posto del ferro nelle nuove ferrovie anche perché resisteva bene al calore.
Si usò anche nell'edilizia, furono costruiti molti edifici in acciaio. Ma il più famoso è tutt'ora la Torre Eiffel di Parigi.

Un’altra grande innovazione fu la catena di montaggio utilizzata soprattutto da Henry Ford.
Grazie all'energia elettrica furono inventati anche gli elettrodomestici.
Vennero costruiti anche dei treni elettrici nel 1879.
Si hanno dei successi anche in ambito medico, infatti vengono elaborati dei vaccini contro la rabbia, la tubercolosi e vengono studiate altre malattie come la peste o il colera.
L’igiene negli ospedali aumentò, infatti un medico ungherese ridusse la febbre puerperale facendo lavare le mani agli altri medici prima di un parto, infatti prima, anche se avevano toccato un morto erano capaci di far partorire senza lavarsi le mani trasmettendo infezioni.
Nei quartieri dove stavano gli operai le malattie si diffondevano più rapidamente perché c’era scarsissima igiene e il governo, per rimediare, costruì fogne e fornì di acqua potabile molte case.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email