Ominide 1778 punti

Il fscismo decise di organizzare dei gruppi di soldati e civili armati (ovviamente sostenitori del fascismo) per uccidere, ferire e devastare: le tipografie e le sedi dei giornali (in quanto volevano distruggere la propaganda contro il fascismo, infatti distrussero le sedi di giornali di altri partiti e con un altro orientamento politico, perché questi condannando il regime, avrebbero potuto influire sulle persone), le sezioni e i circoli dei cattolici (che sostenevano ad esempio che tutti eravamo fratelli, mentre per il fascismo non era vero, i socialisti e i comunisti, che erano sin dalla nascosta del movimento fascista visti come i nemici primari, biblioteche e teatri.
Per compiere ciò, questi gruppi armati, guidati dai capi: i ras, potevano anche andare contro alla polizia e all'esercito, quindi andar contro la propria patria.
I reduci di guerra che si aspettavano quello che meritavano e quello che il fascismo prometteva non furono nuovamente accontentati. Il partito fascista (come sigla Pnf) aveva come simbolo il fascio e indumenti di colore nero, fu fondato nel 1921, mentre il movimento era già nato nel 1919, aveva come capo indiscusso Benito Mussolini e puntava anche a molte riforme come il voto alle donne, la riforma agraria, la requisizione dei profitti illeciti ed era un partito che a partire dalla sua nascita otteneva sempre più voti e più iscritti.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email