Ominide 1603 punti

ETRUSCHI: UN POPOLO DI COMMERCIANTI.

Il popolo etrusco era famoso soprattutto per le sue grandi abilità commerciali. Essi vendevano numerosi metalli, i quali erano molto ricercati nell'area del Mediterraneo, e vari prodotti artigianali venivano realizzati spesso in grande quantità: oggetti di bronzo e anche i buccheri (vasi di terracotta nera lucida e graffita), i quali erano in commercio in grande quantità. Inoltre essi rivendevano prodotti che giungevano dalla Grecia e dall'Oriente, che riuscivano ad avere nel corso dei loro scambi commerciali con i Greci.
Il movimento delle merci avveniva per mare, infatti, gli Etruschi erano innanzitutto un popolo di mare. Essi navigavano per commerciare e per imprese di pirateria, alla ricerca di un ricco bottino, come spesso avveniva nell'antichità.
Grazie all'influenza greca, erano riusciti a perfezionare le tecniche di navigazione che già possedevano; i loro viaggi facevano si che gli Etruschi fossero ricordati come popolo fiorente soprattutto dal punto di vista culturale e commerciale.
A testimonianza di ciò intorno al 1600 a.C. il mare dell'Italia occidentale iniziò a essere chiamato Tirreno, dal nome greco degli Etruschi.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove