Ominide 4554 punti

Ricerca - Il baratto: origine ed evoluzione


Spesso accade che le nostre case e i nostri armadi siano pieni di cose e vestiti destinati a non essere più usati ed indossati. Cosa possiamo fare di tutta questa “roba” se non buttarla via ? E quale alternativa ci può essere alle emergenze rifiuti che ne potrebbero conseguire?
Le soluzioni potrebbero essere due: o donarla a chi ne può avere più bisogno di noi, oppure scambiarla con altri oggetti che possano avere un uso ed un senso maggiore nelle nostre case. Per chi ha deciso di scambiare, oggi c’è lo swapping, ossia lo scambio (o baratto, se si preferisce) tramite Internet, nuova tendenza ecosostenibile dietro cui probabilmente c’è anche la necessità di sempre più persone di trovare metodi e stili di vita che non le ‘impoveriscano’. Storicamente, il baratto è considerato la prima forma dello scambio commerciale di beni, e dunque, esso è da considerarsi una fase che precede le forme di scambio monetario. Tuttavia, nonostante sia radicata la considerazione del baratto come prima fase storica di economia commerciale, non vi è alcuna prova storica dell'esistenza di una società o di un'economia basate esclusivamente su di esso. Il baratto è uno scambio tra soggetti completamente estranei o probabili nemici, e avviene in base alle necessità reciproche.
Esiste il baratto semplice, o diretto, che avviene quando entrambe le parti desiderano procurarsi il bene o il servizio che ricevono in cambio del bene o del servizio ceduto, e il baratto multiplo, o indiretto, quando un soggetto cede un bene o un servizio ricevendo in cambio un altro bene o servizio che non desidera avere, ma che scambia a sua volta , con qualcun altro, per ottenere da quest'ultimo quanto desidera.
Swapping, che deriva dall’inglese swap, significa letteralmente scambio ed avviene quando singoli o gruppi di persone si spediscono vestiari ed accessori, di valore comparabile, sulla base della reciproca fiducia.
Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email