Assiri - Primo e secondo impero assiro


Nelle città sumeriche col tempo, si infiltrarono uomini di razza semitica, forse provenienti dal deserto arabico.
Costoro si mescolarono ai Sumeri, imparandone usi e co¬stumi; ben presto divennero forti e ricchi, anche grazie alla loro indole avida, decisa. In molti casi finirono per sovrapporsi ai Sumeri, talvolta persino con la forza: i primi a fare ciò furono gli Assiri, ossia i Semiti che riuscirono a prevalere nella città sumerica di Assur.
Gli Assiri si rivelarono i più audaci ed abili mercanti della Mesopotamia. Con le loro carovane percorrevano instancabil¬mente la regione, trafficando in tessuti, asini, cammelli, metalli.
In poco tempo conquistarono quasi tutte le città intorno ad Assur, costituendo così quello che alcuni studiosi chiamano il primo impero assiro.
Ci fu poi un’invasione di barbari del deserto, gli Elamiti, i quali conquistarono tutta la Mesopotamia, soggiogando Sumeri e Semiti.
La lotta per scacciare gli Elamiti fu intrapresa dagli abitanti di Babilonia, altra città popolata soprattutto da Semiti. I Babilo¬nesi, guidati dal re Hammurabi, liberarono la Mesopotamia e la sottoposero al loro controllo, creando il primo impero babilone¬se.
Gli Assiri, intanto, avevano capito che, per dominare stabilmente un territorio con i suoi abitanti, era necessario un esercito bene organizzato e molto agguerrito. Rivolsero cosi ogni loro sforzo alla creazione di questo esercito, che fu il primo vero esercito della storia, con fanteria, cavalleria, carri d’assalto, torri blindate semoventi, reparti scelti.
Con questo potente esercito gli Assiri si ribellarono al do¬minio babilonese e crearono il secondo impero assiro, che durò a lungo, raggiungendo il massimo splendore sotto re Assur-banipal, il quale invase persino l'Egitto.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email