Unificazione della Germania

Austria e Russia

Esempio dell'unificazione in Italia aveva riacceso in Germania i sentimenti nazionali.
Anche le esperienze del 1848 avevano contribuito.
Fallimento del parlamento di Francoforte, unificazione nelle mani di Austria e Prussia.

1848 la Prussia voleva Unione Federale di principi tedeschi sotto di lei (parlamento di Erfurt).
1850 Austria rivincita imponendole il trattato di Olmütz. Con il quale rinunciava a quel progetto.
La Prussia aveva rinunciato a diverse iniziative di politica per via della: timidezza di Federico Guglielmo IV e dell'esercito austriaco superiore.

Ma l'antico Impero asburgico non era capace di assumere la guida di tutti gli Stati tedeschi.
La situazione era difficile, per via della natura multinazionale dell'Austria, per il largo numero di etnie, e per l'estendersi di sentimenti nazionali.

Le forze garanti dell'unità erano: corona, esercito, burocrazia e chiesa cattolica.

Francesco Giuseppe cerca di contrastare le spinte separatiste:
Il suo ministro Alexander Von Bach (1813-1893) è l'artefice delle riforme interne: accentrare l'apparato amministrativo e riduzione del potere locale dei ceti nobiliari.
Il miglioramento dell'agricoltura e l'emigrazione dei contadini verso le città portarono ad una maggior manodopera per le nascenti industrie (Vienna, Boemia, Galizia), che conduce ad una riconfermata emancipazione dei contadini più fedeli alla corono, ad un maggior sviluppo economico.

Dopo il 1850 anche l'Austria ha un limitato ma significativo sviluppo industriale, che porta all'apertura di nuove banche e alla nascita e sviluppo della ferrovia.
Le nuove banche seguono il modello francese, finanziano.
Dopo il 1854 le ferrovie si sviluppano quando la gestione e la costituzione in mano a privati, ma sotto il controllo dello stato austriaco, situazione diversa dagli altri stati tedeschi.

La situazione in Prussia:
Culturalmente, socialmente, economicamente omogenea agli altri stati tedeschi.

Zollverein 1844, unione doganale dei popoli tedeschi.

Olmütz non aveva mortificato l'iniziativa politica, forte il dinamismo economico soprattutto dopo il 1852 quando doganale (Zollverein) venne ulteriormente estesa.

Un consistente sviluppo industriale dopo il 1862: soprattutto in quelle zone renane appartenenti alla Prussia, soprattutto grazie alle ferrovie.

Riforme interne:
Più efficiente pubblica amministrazione
Si dotò di un sistema scolastico, dove si imparava a leggere e scrivere, e c'erano le scuole tecniche per avere il personale necessario alla gestione delle nuove attività industriali. Il sistema scolastico promosse nelle università la ricerca più avanzata su basi scientifiche.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email