Ominide 11 punti

Congresso di Vienna


Nel 1814 i rappresentanti che sconfissero Napoleone si riunirono a Vienna: Gran Bretagna Austria Prussia e Russia. In questa riunione furono affermati 3 principi: il principio di legittimità (ritorno al trono delle dinastie precedenti), il principio di equilibrio( nessuna potenza doveva essere più potente dell’altra), e il principio di intervento( lo zar Alessandro 1 e le grandi potenze avevano il compito di conservare i valori tradizionali e cristiani dell’Italia).
Nel 1815 ci fu la santa alleanza che era formaggi da: Russia Prussia e Austria, in seguito anche la Francia. Successivamente si creò anche la quadruplice alleanza, formata da Gran Bretagna, Russia, Prussia e Austria.

I moti del '20-'21 in Italia


Il termine risorgimento è un periodo che risale successivamente al congresso di Vienna. Ci furono delle associazioni segrete chiamate carboneria, che organizzava una serie di moti rivoluzionari per costringere i sovrani a concedere la costituzione e liberarsi dal dominio Austriaco. La prima rivolta si ebbe nel 1820 scoppiata grazie a un gruppo di ufficiali dell’esercito borbonico a Napoli per chiedere la costituzione. Ferdinando 1 re di Borboni concesse prima un costituzione , poi chiese aiuto agli austriaci per trattenere i rivoltosi.
Nel 1821 scoppiò un altro moto promosso nel regno di Sardegna. I rivoltosi chiesero aiuto a Carlo Alberto (sovrano del regno di Sardegna), in modo tale da convincerli a dare una costituzione all’Italia e liberare il lombardo veneto dal dominio austriaci. Carlo Alberto aveva il potere in mano momentaneamente dato che Carlo felice non era presente in quel momento. Al suo ritorno Carlo felice vide che era stata concessa una costituzione e quindi la tolse e vieto a Carlo a Alberto di dare l’aiuto ai rivoltosi contro gli austriaci. I moti continuarono e nel 1831 ci furono i moti di Modena guidati da Ciro Menotti che guidò una sommossa in accordo con Francesco. Cosi l’Austria non era d’accordo a ciò e Francesco 4 ebbe paura lasciando cosi da solo Ciro Menotti e tutti e due vennero giustiziati. Intanto nel regno do Sardegna sale definitivamente al trono Carlo Alberto che nel 1848 proclamò lo statuto Albertino( carata costituzionale con diritti e doveri dei cittadini). Nel 1847 Cavour entrò in politica e dato che era in uomo che aveva viaggiato molto aveva visto molte culture, usanze e organizzazioni lavorative degli altri paesi, diventando così ministro dell’agricoltura e del commercio. In toscana vennero accolti i rifugiati napoletani e non solo, accoglierà tutti coloro che avranno protestato per far ottenere all’Italia una costituzione. Intanto lo stato pontificio rimaneva uno dei più arretrati. Con l’organizzazione della carboneria Mazzini fece esperienze politiche, così ne usci e voleva creare una nuova organizzazione chiamata Giovane Italia. La carboneria secondo lui aveva dei limiti dato che nemmeno chi ne faceva parte sapeva quale era il vero obbiettivo di tale associazione. Quindi mazzi era contrario a ciò e creò questa nuova organizzazione per far conoscere al popolo l’obbiettivo di questo progetto. Il progetto di Mazzini più avanti si estese anche oltre l’Italia e quindi creò una nuova organizzazione chiamata giovane Europa, promuovendo la fratellanza e lo spirito di ribellione. Mazzini voleva creare un Italia libera ma i tentativi di Mazzini fallirono.
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email