Spirito della Restaurazione

Lo spirito della restaurazione fu in parte un ritorno all'antico regime e ebbe questi principi
1) restaurare l'ordine politico anteriore alla rivoluzione francese;
2) alleare il trono all'altare.
Ebbe perciò nemici : la borghesia, la burocrazia napoleonica, gruppi liberali.
La restaurazione non fu completa in tutti gli stati:
vi furono stati costituzionali (Francia, Inghilterra, Germania Meridionale) accanto a stati assolutistici ( Russia, Austria, Prussia).
La Restaurazione in Francia ed Inghilterra:

Francia: conflitto tra monarchia conservatrice e opinione pubblica sempre più liberale condusse nel 1830 all'espulsione della dinastia dei Borbone; la carta costituzionale era sul modello di quella inglese ( camera dei pari, camera dei deputati).

Inghilterra: la reazione era capeggiata dal partito conservatore dei Torries ; la legge sui cereali attirò l'odio sui Torries e pose il problema della riforma doganale e della riforma elettorale.

La restaurazione nell'Europa centro-orientale

Austria : la reazione fu durissima e si servi di un regime poliziesco, col quale tenne schiavi i vari popoli dell'Impero Asburgico, abile protome del conservatorismo era il Metternich.

Confederazione germanica: I principi tedeschi e il Metternich imposero l'assolutismo, cercando di soffocare ogni aspirazione all'unità nazionale tedesca.

Prussia: la reazione fu notevole; il predominio austriaco sulla Germania, risvegliò l'antagonismo austro-prussiano; l'assolutismo di Berlino incontrò all'ostilità della Remania ;

Russia : l'assolutismo era di per se un costue di vita russa, dopo le vittorie su Napoleone I, Alessandro I per un momento, ebbe atteggiamenti filantropici; ma bastò un cenno di rivolta sfruttato dal Metternich perché lo zar risonasse un reazionario.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email