gio9567 di gio9567
Ominide 806 punti

Il socialismo

L'ascesa dell'Inghilterra portò a diverse riflessioni degi studiosi dell'eoca. Ci fu la nascita del socialismo il quale era in contrapposizione al liberismo che c'era nell'illuminismo. La differenza sostanziale è che i socialisti affermavano che la libertà non esisteva senza giustizia. Gli illuministi, al contrario, affermavano che l'uomo era cittadino del mondo (cosmopolitismo) e libero da ogni vincolo. Nei primi anni quaranta nacque anche una nuova forma di politica: il comunismo. Esso affermava che la società fosse basata su la proprietà comune della ricchezza. La vera opionione socialista, al contrario, fu esposta da Karl Marx il quale metteva al centro della propria teoria lo sfruttamento e la lotta di classe. Ciò è deducibile perchè egli affermava che questo elemento economico avrebbe portato ad uno scontro tra borghesi e contadini portando questi ultimi a realizzare una società senza classi.

I moti del '20 e del '30

Questo movimento riguarda l'opposizione alla restaurazione da parte di società clandestine come le carbonerie, l'eterta e la società dei giovani che costringevano i sovrani a cedere carte costituzionali. In Italia vi erano diversi nuclei in Lombardia, Napoli e Piemonte. L'intervento della Santa Allenza fu quello di intervenire con le armi su questa rivoluzione. La scelta si rivelò azzeccata perchè caddero tutte le organizazzioni clandestine eccetto l'eterie in Grecia. Dopo di ciò la Santa Alleanza cominciò a vacillare nel 1827 con l'intervento a favore dela Grecia di Francia, Gran Bretagna e Russia.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email