Ominide 548 punti

Santa Alleanza e congresso di Vienna

Santa Alleanza:
La Santa Alleanza è l’unione dei sovrani di Austria, Russia e Prussia, per iniziativa dello Zar, per impedire ogni tentativo di introdurre mutamenti di ogni genere all’interno dell’ordine viennese. I tre sovrani rappresentarono i tre tipi di fede Cristiana: quella Cattolica, quella Protestante e quella Ortodossa. Il Papa declinò l’invito ad aderire alla Santa Alleanza perché non voleva essere messo alla pari come il sovrano della Russia e della Prussia.
Congresso di Vienna:
Il congresso di Vienna si tenne nella capitale austriaca tra l’Ottobre del 1814 e il Giugno del 1815 con lo scopo di ripristinare la confusione territoriale degli stati europei e restaurare la legittimità dei sovrani al termine delle guerre napoleoniche. Il congresso instaurò le basi per uno stabile equilibrio tra gli stati, tenendo sempre sotto controllo la Francia, mentre gli altri stati furono rafforzati (quindi giocarono sulla difesa). I protagonisti furono la Prussia, la Russia, L’Austria e l’Inghilterra.

La costituzione di Luigi XVVVI di Borbone:
Dopo Napoleone salì al potere Luigi di Borbone, ben presto si rese conto che nel paese della rivoluzione appena terminata, era difficile riassestare il paese. Nel 1814 promulgò a Parigi una Costituzione, dove il re continuava a esercitare il potere per diritto divino e ad essere l’unico a comandare.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email