gio9567 di gio9567
Ominide 806 punti

La Rivoluzione industriale inglese

Ci fu nel 1780, in Inghilterra e fu molto importante nell'ambito economico del paese. Questa crescita economica portò all'aumento di 7 volte il prodotto interno inglese, l'incremento demografico, l'aumento delle importazioni e delle esportazioni. Molto importante in questo settore furono anche le efficienti vie di comunicazione che permettevano un maggiore sviluppo del commercio.
La rivoluzione industriale può essere divisa in tre fasi:
- Prima fase (1770-1790) : meccanizzazione della filatura e nuovi metodi siderurgici
- Seconda fase (1790-1830) : nascita della macchina a vapore e tessitura meccanica
- Terza fase (1830- 1850) : nascita delle ferrovie, i settori più importanti erano quelli tessili, siderurgici ed estrattivo.

Nel settore tessile ci fu la scoperta del cotone e della navetta volante.
In questo periodo fu molto importante anche il rapporto tra ferro e carbone che con l'importazione di ghisa dalla Svezia fu il fulcro della nascita dell'industria siderurgica. Sorsero alcuni problemi per il trasporto della ghisa e vennero risolti con l'invenzione del treno a vapore e delle ferrovie. Un altro fenomeno molto importante fu il passaggio dell'agricoltura da agraria a capitalistica. Questo portò al fenomeno dell'urbanizzazione ovvero le persone abbandonarono le proprie terre per emigrare verso le città, più ricche e popolate. Il fenomeno dell'industrializzazione portò anche alla nascita di una nuova classe sociale: il proletariato e la borghesia. A le predette erano contrari i contadini che lavoravano senza ricevere nulla in cambio dando vita al movimento di rivolta del luddismo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email