pser di pser
Ominide 5819 punti

LA RIFORMA ELETTORALE INGLESE DEL 1832

Tra le riforme che lo stato inglese realizzò nella prima metà dell’800 realizzò, ci fu anche una significativa riforma elettorale: ormai da più di un secolo, dalla Bill o Rights, il parlamento inglese si era diviso in due fazioni i Whigs e i Tories, che rappresentano gli attuali conservatori e liberali. Il parlamento era formato da un numero limitato di seggi e, prima dell’avvento della rivoluzione industriale, per favorire l’elezione dei membri, lo stato era stato suddiviso in collegi, che eleggevano un parlamentare e che avevano all’incirca lo stesso numero di abitanti. Con l’avvento della rivoluzione industriale si era avuto però un forte inurbamento che aveva portato lo spostamento della popolazione dalle campagne, sempre più spopolate, alle città, che avevano visto accrescere di molto gli abitanti. La suddivisione in collegi era rimasta però quella che era stata stabilita nel 1600 e mentre prima poteva considerarsi equa, adesso era diventata iniqua non soltanto per gli abitanti delle città, che pur avendo un numero di abitanti superiore alle campagne eleggevano meno parlamentari, ma anche per le campagne dove gli abitanti erano diminuiti e si presentavano sempre gli stessi candidati, gli unici con un censo sufficiente per essere eletti: i grandi latifondisti che avevano voluto l’introduzione delle corn law, delle leggi per il protezionismo agrario. Di conseguenza nelle campagne vi erano casi in cui si presentavano soltanto due o tre candidati ma in casi ancora peggiori vi era un solo candidato che veniva sicuramente eletto. Il governo, nel 1832, decide una redistribuzione dei collegi abbassando il livello di censo necessario per essere candidati, dando anche la possibilità ai contadini più facoltosi di candidarsi: in effetti alle successive elezioni per la prima volta gli esponenti del partito conservatore vennero sconfitti e furono eletti membri appartenenti alla borghesia: questo comportò anche l’abolizione delle corn law.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email