Ominide 1586 punti

Restaurazione - cos’è e in quale contesto avviene

La Restaurazione inizia con il Congresso di Vienna, che va dal novembre del 1814 al giugno del 1815 e che finì una settimana prima della sconfitta di Waterloo; durante il congresso si concretizzarono i 100 giorni di Napoleone.
I protagonisti furono Metternich, il ministro degli esteri, e Talleyrand, esponente della Francia che riuscì a non farla versare in condizioni terribili sebbene fosse stata sconfitta e in quei giorni si stesse consumando l’ultimo disperato tentativo di Napoleone di salire al potere.
Secondo la periodizzazione degli anni ’50, il 1815 indica l’inizio della storia contemporanea perché anno in cui si ritorna a uno stato di restaurazione, ossia di ripresa, dei principi ideali e della situazione geopolitica precedenti alla Rivoluzione.
[Oggi invece si fa partire la storia contemporanea dalla prima guerra mondiale, mentre quella moderna dal 1492]
All’inizio dell’ 800 si creò un insieme di ideologie, contrapposizioni sociali e sistemi di organizzazione statale uguale a quello contemporaneo: infatti, a livello di contrapposizioni, si concretizza quella tra imprenditore (in seguito “capitalista”) e lavoratore; Londra era la potenza più sviluppata sotto questo punto di vista, ma in questi anni la situazione comincia a presentarsi anche negli altri paesi.
Nel 1830 la Gran Bretagna si dotò di strumenti per gestire le lotte sociali: le TRADE UNIONS, ossia i sindacati, che tutelavano i diritti dei lavoratori.
L’industrializzazione che iniziava a manifestarsi anche negli altri paesi creò una riflessione che aveva come argomento cosa dovesse essere l’economia: per questo motivo vennero create delle utopie di industrializzazione all’interno delle quali è possibile ritrovare le stesse caratteristiche delle utopie precedenti e a cui viene aggiunto l’elemento dell’industria; alcuni esempi sono San Simon, Fourier e Owen, che definirono il ruolo che dovevano avere l’industrializzazione e le distinzioni sociali e che esposero la loro avversione per la contrapposizione imprenditore-operaio (Fourier ad esempio costruì dei villaggi in cui tutti erano operai a turno).
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email