Ominide 3880 punti

La prima rivoluzione industriale sorse in Inghilterra alla fine del Settecento tra il 1770 e l 1870,periodo in cui l'agricoltura venne superata dall'industria e la maggior parte dei contadini di conseguenza divenne operaio. Essa ebbe inizio in inghilterra a causa di una serie di fattori:
-La rivoluzione inglese aveva consentito la libera circolazione delle merci che fino a quel momento era stata negata a causa dei vincoli feudali come i dazi.
-Il Paese si dotò di un'efficiente rete di trasporti costituita da strade e canali navigabili.
-Fin dal Cinquecento vennero diffuse nelle campagne le recinzioni che favorirono la specializzazione delle produzioni e quindi l'Inghilterra presentava un surplus di capitali da investire.
-Molti contadini si trasferirono nelle città e lavorarono anche a bassi salari favorendo l'accumulazione del profitto industriale.
-Nacque in Inghilterra un grande mercato internazionale per la vendita dei prodotti.
-L'Inghilterra era ricca di materie prime,carbone e ferro.

-Vi furono le più importanti scoperte tecnico-scientifiche.
Il secondo Paese in cui sorse la rivoluzione industriale fu il Belgio nel 1790 grazie al notevole sviluppo agricolo,commerciale e minerario. In seguito anche svizzera,Francia e Germania. Quest'ultima misa a punto un modello che tende al consistente contributo del sistema bancario con l'utilizzazione delle banche d'affari. Nel 1850 conobbero la rivoluzione industriale anche gli Stati Uniti e in seguito anche Giappone,Russia e Italia.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email