Governo Badoglio, Pietro Badoglio

Trapasso di governo incruento
L'Insieme del paese si scoprì antifascista, esultanza per una speranza anche fine della guerra ma la guerra continua: anche se l'alleanza era tra Hitler e Mussolini, formalmente si era impegnato tutto lo stato italiano la ciò massima autorità era il sovrano Vittorio Emanuele III. La caduta di Mussolini non significava la fine dell'alleanza con al Germania.

Prima dichiarazione di Badoglio: la guerra continua, l'Italia mantiene fede alla parola.

8 settembre 1943, armistizio (voce registrata del maresciallo Badoglio ne dava notizia alla radio):
Il governo italiano si adoperò per avere contatti con i rappresentanti del governo inglese e americano.
L'armistizio: di fatto fu una resa senza condizioni.

Impreparazione del governo e dei comandi militari
Truppe italiane da alleate dei tedeschi in nemiche.
Il governo Badoglio nella aveva predisposto per fronteggiare il difficile trapasso.

Dalla Francia alla Grecia le truppe italiane erano a fianco dei tedeschi

Dopo il 25 luglio
Forti comandi tedeschi in Italia per controllare la situazione non fidandosi di Badoglio.
Alcuni ordini per unità militari italiane, sfacelo dell'esercito italiano.

Lo sfacelo dell'esercito
Sporadico tentativo di difendersi dai tedeschi con le armi, per esempio Roma.
Ma senza coordinamento le azioni erano vane:
-i reparti si dissolsero per raggiungere casa senza uniforme
-fuori dall'Italia la situazione più difficile: tentativi di resistere vani
-per lo più truppe italiane prigioniere di tedeschi e inviate nei campi di concentramento in Germania.

Fuga del re e di Badoglio
Da Roma a Brindisi cioè zona dove c'erano già alleati
Qui si ricostituì il governo : regno del sud che continuò a presentarsi come legittimo.

Un paese spezzato in due
Di fatto era questa la situazione
Una parte occupata dalle truppe anglo-americane
Un'altra dai tedeschi
Estensione delle due parti dipendeva dall'andamento delle operazioni militari.
-i tedeschi attuarono stessi metodi di occupazione precedenti ma caratteri particolari per avvalersi di situazioni italiane.
-armistizio, divisione militare e politica
-ma la forza minoritaria ma importanti delle forze armate rifiuto ordini di Badoglio.

12 settembre
I tedeschi avevano liberato Mussolini (c/o gran sasso)
Pochi giorni dopo si ricostituiva attorno a lui il P.F. Repubblicano e all'ombra dei tedeschi un nuovo governo che dette luogo a:
Repubblica sociale italiana (SRI) sedi sulle sponde del lago di Garda, Repubblica di Salò.

Settembre 1943, aprile 1945 guerra civile
Oltre alla guerra sul fronte, per antifascisti e fascisti più volontari
Dalla parte dei fascisti: formazioni militari (esercito unitario), forzato servizio militare per i giovani.
Dalla parte antifascista: attività clandestine, unità armata, giovani partigiani.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email