Le forze sociali dell'Ottocento

Nell'Ottocento abbiamo varie forze sociali:il liberalismo,il capitalismo,il socialismo e il comunismo.
Il libertarismo è il movimento politico che si è ispirato ai principi di libertà scaturiti dalla rivoluzione francese;antagonista della restaurazione ,reclamava a libertà politica e lo stato Costituzionale.
Il capitalismo è la forza economico.sociale principale dell'Ottocento;ha fatto separazione netta fra la classe possidente e la classe lavorativa:ha impiegato i beni materiali per un più ampio sviluppo della produzione conquistando il predominio nell'economia e nella politica,ha promosso l'industrialismo da cui è sorto il proletariato.
Il socialismo vuole instaurare un nuovo ordine economico;è in stretto rapporto con lo sviluppo dell'industria,del lavoro e del capitale;fu teorico o utopistico sino al 1848,poi divenne pratico o scientifico. Il socialismo scientifico fece propria la questione operaia,dal 1849 al 1860 dovette segnare il passo,si riprende dopo il 1860;nel 1864 a Londra si formò la I internazionale,(un'organizzazione unitaria che raccoglieva i leaders socialisti si ogni Paese).

Il Comunismo fino al 1860 ha in comune la sua storia col socialismo.combatte la società borghese,attua la lotta di classe,rigetta il socialismo 'utopistico'.Il suo teorico per eccellenza è Carl Marx che scrisse il Manifesto comunista (1847) e il Capitale (1867).Il comunismo prevede due fasi d'azione: una transitoria di organizzazione sociale,una risolutiva,nella quale sparirà lo Stato per far posto ad una convivenza collettiva senza autorità e senza leggi.
In questo quadro si pone anche il cattolicesimo visto prima come forza antisociale e poi come forza innovatrice. Nella prima fase fu ostile alle dottrine sociali con allocuzioni,encicliche il Sillabio di Pio IX,quindi abbiamo una chiara alleanza tra trono e altare. Sul finire del secolo seppe però affrontare in senso positivo la realtà della questione sociale con l'enciclica Rerum Novarum di Leone XIII(15 maggio 1891).Da forza duramente antisociale divenne cosi una forza più comprensiva verso i movimenti proletariati.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email