Ominide 2892 punti

Fine dell'Urss e del bipolarismo

Nell'Urss era in corso una crisi causata da una drammatica situazione economica e da tensioni indipendentiste nelle varie regioni del paese.
1) Le repubbliche baltiche chiesero per prime l'indipendenza dall'Urss. Il 23 agosto del 1989 (in occasione dei 50 anni dal patto Molotov- Ribbentrop), una catena umana di 600 km unì questi 3 paesi a simboleggiare il desiderio d'indipendenza.
Nel marzo del 1990 la Lituania dichiarò per prima l'indipendenza. Gorbacev, sollecitato da forti pressioni, nel 1991 inviò a Vilnius un corpo di armata per reprimere il moto autonomista (15 morti). Nel settembre dello stesso anno, l'Urss riconobbe la piena sovranità della Lituania. Intanto, nell' agosto del 1991, Estonia e Lettonia avevano proclamato la loro indipendenza.
2) Altre spinte separatiste
Nel Caucaso ci fu un secondo focolaio secessionista. L'Abcasia (regione della Georgia) reclamò l'autonomia della Georgia, che a sua volta cominciò a chiedere a mosca l'indipendenza.

Nel frattempo ci furono conflitti interetnici e manifestazioni indipendentiste nell'Asia centrale, in particolare nelle repubbliche a maggioranza musulmana del Kirghizistan, del Tagikistan e dell'Uzbekistan.
Movimenti separatisti erano comparsi anche nelle 2 grandi repubbliche slave: Ucraina e Bielorussia.
Nel dicembre del 1991, scavalcando completamente Gorbacev, i presidenti dei nuovi stati indipendenti (ad esclusione delle Repubbliche Baltiche e Georgia) si incontrarono in Kazakistan dove decretarono ufficialmente la fine dell'Unione Sovietica e costituirono una comunità di cooperazione economica, militare e di politica estera: Comunità degli stati indipendenti (CSI). Gorbacev, presidente di uno stato che non esisteva più, rassegnò le dimissioni il 25 dicembre 1991.
Il 31 dicembre la bandiera rossa della Repubblica Sovietica fu sostituita dalla bandiera della Repubblica Russa. (tricolore a strisce orizzontali bianco, blu e rosso)

Il collasso dell'Urss e il crollo dei regimi comunisti dell'Europa dell'est, segnarono il passaggio da una situazione caratterizzata da un equilibrio bipolare ad un sistema internazionale inedito.
La fine del confronto tra Usa e Urss aveva reso possibile la soluzione di alcune gravi tensioni, legate alla guerra Fredda. A seguito di questo, però, nacquero aspre rivalità nazionalistiche o contrasti etnici-religiosi, che esplosero in altre parti del mondo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email