1919 --> Fondazione del movimento fascista “Fasci di combattimento” e del Partito popolare, fondato da don Luigi Sturzo e divenuto dopo la Seconda guerra mondiale, la Democrazia cristiana.
1919-20 --> Scioperi operai spinti dai sindacati e occupazione delle fabbriche in Italia.
1921 --> Fondazione del Partito comunista italiano, in seguito all’abbandono del Congresso socialista (che si teneva a Livorno), da parte di alcuni esponenti massimalisti tra cui Antonio Gramsci.
1922 --> 28 ottobre  Marcia su Roma in seguito alla quale, Mussolini ebbe l’incarico dal re Vittorio Emanuele III di formare un nuovo governo.
1924 --> In seguito alle elezioni (corrotte) del 1924, Giacomo Matteotti denunciò il clima di violenza instaurato dai fascisti la campagna elettorale e i giorno stesso delle elezioni; il 10 giugno Matteotti fu rapito e assassinato da una squadra fascista.
1929 --> Mussolini e il cardinale Gasparri firmarono i Patti Lateranensi, nei quali, l’Italia si impegnava a rispettare la sovranità del pontefice su Città del Vaticano e a considerare il cattolicesimo come religione di Stato, garantendo anche un risarcimento per i possedimenti che durante il Risorgimento erano stati sottratti alla Chiesa; la Chiesa, in cambio, riconobbe il Regno d’Italia.

1936 --> Conquista dell’Etiopia e Asse Roma-Berlino-
1938 --> Introduzione delle leggi razziali contro gli ebrei italiani, per compiacere Hitler.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email